menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Armato di pistola semina panico in un bar del centro, la polizia lo rintraccia: 32enne nei guai

Gli agenti, solo dopo avere beccato l'uomo, hanno appurato che si trattava di un'arma giocattolo, priva di tappo rosso. La persona è stata immediatamente denunciata

Ha minacciato i clienti di un locale della movida, con una pistola. I poliziotti, lanciato l'allarme si sono precipitati sul posto. Tutto è accaduto lo scorso 12 luglio, nella centrale piazza Sant'Angelo di Licata. I passanti, ed i clienti del bar, sono stati disturbati dalle continue minacce dell'uomo. Il ragazzo, armato di una pistola chiedeva con insistenza delle sigarette. L'uomo, ha anche sottratto un telefonino, Huawei modello P Smart 2019, per poi darsi alla fuga. Giunti sul posto, gli agenti, hanno raccolto le testimonianze del malcapitati. 

Le attive indagini avviate immediatamente dal personale del commissariato di Licata  hanno consentito  di rintracciare l'autore del reato e accertare che si trattava di una pistola giocattolo priva di tappo rosso che alla richiesta degli operatori veniva consegnata spontaneamente.

Da accertamenti esperiti, anche attraverso il riconoscimento fotografico, gli agenti sono riusciti a risalire all'autore dei reati. L'uomo, un extracomunitario di trentadue anni, veniva deferito in stato di libertà per l'ipotesi di reato di minaccia aggravata dall'uso di armi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento