Domenica, 21 Luglio 2024
La sentenza / Santa Margherita di Belice

“Costringe medico a farsi visitare minacciandolo e danneggiandogli l’auto”: 51enne condannato

Lo avrebbe offeso strappandogli il telefono dalle mani e colpendo a calci la porta della Guardia medica

Si conclude con la condanna a 10 mesi di reclusione il processo a carico di Luciano Saladino, 51 anni, di Santa Margherita di Belìce per avere minacciato un medico insultandolo, strappandogli il telefono dalle mani, colpendo a calci la porta della guardia medica e danneggiandogli l’auto. Tutto questo perché avrebbe preteso di essere visitato immeditamamente. 

I fatti risalgono al 27 giugno del 2020. I reati contestati sono violenza, minacce e danneggiamento. Il pubblico ministero aveva chiesto la condanna a un anno di reclusione. La sentenza è stata emessa dal giudice monocratico Fabio Passalacqua del tribunale di Sciacca. La difesa, rappresentata dall’avvocato Francesco Di Giovanna, sosteneva che l’imputato, essendo uscito dal carcere 3 giorni prima, era stato colto da malore e si era recato in Guardia medica senza essere a conoscenza delle norme anti-Covid in vigore in quel periodo. Tutto questo lo avrebbe fatto andare su tutte le furie non comprendendo, secondo la tesi difensiva, la gravità della situazione generata dall’emergenza sanitaria. Il medico, tra l’altro, aveva deciso di rimettere la querela ma si è comunque proceduto d’ufficio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Costringe medico a farsi visitare minacciandolo e danneggiandogli l’auto”: 51enne condannato
AgrigentoNotizie è in caricamento