rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Commissariato / Licata

Minacce, insulti e percosse alla moglie: 35enne denunciato per maltrattamenti in famiglia

L’intervento, fulmineo della polizia, ha consentito di evitare che l'uomo tornasse a mettere le mani addosso alla donna con cui è in fase di separazione

Quando l’amore finisce ogni tipo di relazione, anche la più collaudata, va a scatafascio. E talvolta, purtroppo, si concretizzano anche i maltrattamenti: minacce, insulti, percosse. E’ accaduto anche a Licata. Una coppia di trentenni è in fase di separazione. E da un po’ di tempo ma moglie e marito, ormai ex appunto, non c’è più possibilità di dialogo.

L’uomo – un trentacinquenne – a quanto pare, da tempo, avrebbe maltrattato la consorte. E lo avrebbe fatto anche con percosse. Negli ultimi giorni, dopo l’Sos lanciato alla sala operativa, sono intervenuti i poliziotti del commissariato cittadino – che è coordinato dal vice questore Cesare Castelli - . L’intervento, fulmineo degli agenti, ha consentito di evitare che il trentacinquenne licatese tornasse a mettere le mani addosso all’ormai ex moglie. Una trentenne che, stavolta, non ce l’ha fatta più ed ha raccontato – denunciando, di fatto, - tutto ai poliziotti. La donna ha parlato di maltrattamenti che si ripetono da diverso tempo, con insulti, minacce e perfino percosse. I poliziotti del commissariato di Licata, raccogliendo la denuncia della trentenne licatese, hanno formalizzato, a carico del trentacinquenne, una denuncia, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento. L’uomo dovrà, adesso, appunto, rispondere dell’ipotesi di reato di maltrattamenti in famiglia. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce, insulti e percosse alla moglie: 35enne denunciato per maltrattamenti in famiglia

AgrigentoNotizie è in caricamento