rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
La sentenza

"Minacce, insulti e coltello puntato in fronte alla compagna per non farla andar via di casa": condannato

Due anni di reclusione per Cristian Poni, agrigentino di 42 anni, accusato di maltrattamenti aggravati e stalking

Due anni di reclusione. I giudici della prima sezione penale del tribunale di Agrigento, presieduta da Alfonso Malato, hanno emesso la sentenza a carico di Cristian Poni, agrigentino di 42 anni, accusato di maltrattamenti aggravati e stalking ai danni della compagna. Per l'imputato, che è difeso dall'avvocato Samantha Borsellino, il pm Cecilia Baravelli aveva chiesto la condanna a 2 anni e 10 mesi. 

"Punta il coltello alla gola della compagna per non farla andare via da casa": chiesta condanna

L'imputato, fra il maggio del 2019 e il luglio del 2020, avrebbe maltrattato la compagna insultandola e minacciandola, in una circostanza, con un coltello puntato in fronte per impedirle di andare via dall'abitazione. Il clima di terrore per la donna, che si è costituita parte civile con l'avvocato Antonio Provenzani, sarebbe andato avanti per oltre un anno, fino alla decisione della presunta vittima di denunciare il suo aguzzino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Minacce, insulti e coltello puntato in fronte alla compagna per non farla andar via di casa": condannato

AgrigentoNotizie è in caricamento