rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

"Ho avuto paura perché stavo svolgendo indagini delicate", procuratore racconta in aula minacce di morte

L'aggiunto di Agrigento, Salvatore Vella, ha ricostruito la disavventura avvenuta al centro commerciale: "Si è avvicinato quell'uomo e mi ha detto che mi doveva fare saltare in aria col tritolo"

“Si è avvicinato dicendo che mi avrebbe dovuto fare saltare in aria col tritolo, ho avuto paura anche perché in quel periodo mi stavo occupando di indagini particolarmente delicate. Ho chiamato subito i carabinieri che, per fortuna, sono arrivati dopo pochi minuti”.

Il procuratore aggiunto Salvatore Vella racconta così, in aula, nell'inedita veste di testimone, le pesanti minacce di morte subite il 17 luglio dell’anno scorso. Vella si è costituito parte civile con l’assistenza dell’avvocato Daniela Posante, nel processo in corso davanti al giudice monocratico di Caltanisetta (competente visto che la “persona offesa” è un magistrato in servizio ad Agrigento) ma ha anticipato che chiederà solo un risarcimento simbolico di un euro a Fabio Bellanca, 37 anni, di Joppolo Giancaxio, già arrestato un mese dopo questa vicenda e in seguito condannato con l'accusa di estorsione ai danni di una donna, che sarebbe stata costretta a dargli 37 mila euro. 

"A chistu pubblico ministero l'ama fari santari in aria col tritolo": queste le frasi che l’uomo avrebbe pronunciato rivolgendosi all'attuale numero due della Procura di Agrigento, incontrato per caso al centro commerciale. “Stavo andando a pranzare con una mia collaboratrice prima di rientrare in ufficio – ha raccontato Vella – e si è avvicinato quest’uomo a me sconosciuto che ha iniziato a minacciarmi dicendomi che mi avrebbe fatto saltare in aria. Si rivolgeva a un’altra persona chiedendo se avevo capito chi ero e che avrei fatto una brutta fine”. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ho avuto paura perché stavo svolgendo indagini delicate", procuratore racconta in aula minacce di morte

AgrigentoNotizie è in caricamento