menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mimmo Fontana

Mimmo Fontana

Inchiesta Macalube, l'assessore Mimmo Fontana: "Perché dovrei dimettermi?"

Il presidente regionale di Legambiente, nonché assessore del Comune di Agrigento, è stato colpito da un avviso di garanzia nell'ambito dell'inchiesta sulla tragedia avvenuta nel settembre del 2014 nella riserva naturale delle Macalube di Aragona, dove il ribaltamento di un vulcano d'argilla ha ucciso due fratellini del posto

"Perché dovrei dimettermi? E' un accidente che potrebbe capitare a tutti". Mimmo Fontana sarà, dunque, assessore del sindaco di Agrigento, Lillo Firetto. Il presidente regionale di Legambiente è stato colpito da un avviso di garanzia nell'ambito dell’inchiesta sulla tragedia avvenuta nel settembre del 2014 nella riserva naturale delle Macalube di Aragona, dove il ribaltamento di un vulcano d’argilla ha ucciso due fratellini del posto. L’iscrizione nel registro degli indagati, che contesta il reato di cooperazione in omicidio colposo plurimo, è arrivata all’indomani dell’elezione di Lillo Firetto a sindaco di Agrigento, di cui Fontana è assessore designato. Oltre a Fontana, tra gli indagati c'è anche Daniele Gucciardo di Legambiente e Francesco Gendusa, dirigente regionale del servizio Parchi e riserve. 

Già lo stesso sindaco, all’atto del suo insediamento, aveva fatto sapere che non avrebbe chiesto le dimissioni di Fontana: “Sono fatti che non riguardano attività amministrativa, non capisco perché dovrebbe dimettersi". Stessa idea per l’interessato che, sentito stamattina, dice che questa storia è “un accidente. E' come un incidente stradale. Cosa fai, ti dimetti? Questa è una tragedia gravissima, ma che non c’entra con il mio ruolo. Non ho nessuna ragione per dimettermi. Anche perché mi sento estraneo da qualsivoglia responsabilità e sono sicuro di poterlo dimostrare". Intanto il sindaco Firetto ha annunciato che martedì presenterà la squadra di Governo e le deleghe.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento