menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'equipe che ha realizzato l'intervento

L'equipe che ha realizzato l'intervento

Innovativo intervento di rimozione della milza al "San Giovanni di Dio": è il primo in provincia

Sono state praticate alcune piccole incisioni su un fianco del paziente, riducendo sanguinamento e tempi di ripresa

Per la prima volta in provincia di Agrigento portato a termine un intervento di rimozione della milza con la tecnica della laparoscopia, che riduce i disagi per il paziente e i rischi per lo stesso.

A portarlo a termine la procedura, il professor Carmelo Sciumé, direttore dell’unità operativa complessa di chirurgia generale del “San Giovanni di Dio”. In particolare l'organo è stato rimosso ad una trentenne - che soffriva da tempo di forti dolori - praticando unicamente delle micro incisioni di pochi centimetri sull’addome e con l’ausilio di una videocamera, invece di intervenire con un'incisione a "cielo aperto". 

I vantaggi di questo tipo di intervento sono diversi: oltre al problema estetico (la ferita è infatti di minori dimensioni) con questa tecnica viene ridotto al minimo il sanguinamento e riducono in modo significativi i tempi necessari alla ripresa. "La giovane agrigentina - scrive infatti l'Asp - ha lasciato l’ospedale dopo appena tre giorni di degenza e senza quel dolore addominale che, sin dallo scorso mese di maggio, non le dava tregua a causa di una voluminosa cisti al polo inferiore della milza che finiva per comprimere il colon e generare una persistente infiammazione".

L'equipe che ha effettuato la procedura era formata, oltre che dal professor Sciumé, dai medici Danilo Ancona, Lina Aronica e Nicola Falco, dagli infermieri Calogero Vella, Roberto Vella e Salvatore De Castro e dall’Oss Rocco Di Stefano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento