Migranti positivi sulla "Moby Zazà", le autorità sanitarie: "La nave esca dal porto e torni in rada"

I 181 extracomunitari che erano assieme ai 28 risultati infettati dal Covid-19 fra due giorni verranno sottoposti ad un nuovo test rino-faringeo. C'è il rischio che il loro tampone, attualmente negativo, possa positivizzarsi con il passare delle ore. Sull'imbarcazione, in sorveglianza sanitaria, c'erano altri 47 profughi

La Moby Zazà

I 181 migranti che erano assieme ai 28 risultati positivi al tampone Covid-19 fra due giorni verranno sottoposti ad un nuovo test rino-faringeo. C'è il rischio, infatti, che il loro tampone, attualmente negativo, possa positivizzarsi con il passare delle ore. I 181 sono stati spostati rispetto a dove si trovano i 28 risultati infettati dal Coronavirus. Secondo quanto reso noto dal Viminale, "i pazienti confermati e sospetti per il Covid-19 sono stati alloggiati in ponti isolati della nave: come previsto dalle linee guida, è stata istituita a bordo una 'zona rossa' in cui il personale può accedere unicamente con dispositivi di protezione individuali completi".

Migranti salvati dalla Sea Watch e imbarcati sulla Moby Zazà: altri 28 sono positivi al Covid

Sulla nave-quarantena "Moby Zazà" - dove fino ad ora non si erano registrati casi di Covid-19 - erano già in sorveglianza sanitaria altri 47 migranti di precedenti sbarchi a Lampedusa. Il gruppo di 47 si trova in un'area diversa rispetto a quella dove erano stati collocati i 211 salvati dalla Sea Watch. Uno dei 211 - colui che è ricoverato a Malattie infettive dell'ospedale "Sant'Elia" di Caltanissetta - non è mai salito sulla "Moby Zazà" perché ritenendo sospetto caso di tubercolosi, già nella notte fra domenica e lunedì, era stato trasferito al nosocomio Nisseno. 

Migrante sbarcato dalla Sea Watch risulta positivo al Covid-19: ricoverato a Malattie infettive

Restano in quarantena, in rada di Porto Empedocle, intanto i componenti dell'equipaggio della nave "Sea Watch". Al momento, nessuno di loro - essendo tutti senza alcun sintomo - è stato sottoposto a tampone rino-faringeo. Ma dalla Ong è stato chiesto un secondo tampone per tutti i componenti dell'equipaggio.

Esattamente per come è stata fatta spostare in rada la "Sea Watch", nelle ultime ore (dopo che è arrivato l'esito positivo dei tamponi ndr.), è stato chiesto ufficialmente - dalle autorità sanitarie - che anche la "Moby Zazà" torni in rada davanti a Porto Empedocle e non stia attraccata in banchina. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Emergenza Covid-19: diagnosticati 7 nuovi contagi ad Aragona che è a 16 casi: positivi anche ad Agrigento e Sciacca

  • Schizza il bilancio dei positivi nell'Agrigentino, ancora casi a Canicattì e Licata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento