rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
L'emergenza / Porto Empedocle

Porto Empedocle si attrezza per accogliere i migranti: se ne potranno ospitare fino a 600

In arrivo delle tensostrutture per l'area del vecchio palasport che sarà trasformato in un centro che però dovrà essere di "passaggio"

"Arriveranno tre tendoni: uno, di 15x15 metri, dei vigili del fuoco e soccorso pubblico che giungerà da Palermo; un altro, di 22x12, e uno più piccolo, entrambi della Protezione civile regionale messi a disposizione dal dirigente generale Salvatore Cocina. Fra arrivo, previsto per il 16 e 17 agosto, e un paio di giorni necessari per il montaggio, le tende, che verranno collocate nell'attuale zona sbarchi e dintorni, non saranno immediatamente disponibili. Ma abbiamo trovato una soluzione a brevissimo che è quella del vecchio Palasport di Porto Empedocle".

Lo ha annunciato ieri il prefetto di Agrigento, Filippo Romano, che ha già effettuato un sopralluogo nella temporanea area di pre-identificazione creata nella zona finale del porto. I migranti, un migliaio circa, sono rimasti, fino ad ora, sotto il sole durante il giorno e all'addiaccio, perché le temperature si sono abbassate, durante la notte. Sistemazione ritenuta non adeguata dalla Prefettura che s'è mobilitata per
trovare delle soluzioni alternative a breve e a brevissimo termine. 

"In accordo con il Comune di Porto Empedocle abbiamo deciso che la Prefettura prenderà in utilizzo temporaneo il vecchio Palasport. Non è una requisizione, ma c'è un accordo con il Municipio che ce lo concede a patto che venga assicurata la massima attenzione per l'ordine pubblico - ha spiegato il
prefetto Romano - . Il Palasport sarà un posto dove i migranti dovrebbero essere ospitati, si spera, per un giorno e una notte al massimo, questo è stato fino ad ora il ritmo fra arrivi e partenze".

"Il Palasport è in buone condizioni. Il Comune lo aveva dichiarato inagibile per usi sportivi perché bisognoso di interventi di ristrutturazione e adeguamenti, per i quali l'ente è in attesa di finanziamenti, - ha evidenziato il prefetto - . La Prefettura lo utilizzerà così com'è, facendo un paio di interventi indispensabili. Già domani, a metà giornata, sarà disponibile. Domattina interverrà la ditta che si occupa della raccolta dei rifiuti per il Comune di Porto Empedocle per rimuovere degli ingombranti, rifiuti tessili accumulati nel passato. E sempre domani interverrà la ditta che si occupa delle pulizie per conto della Prefettura. Il Palasport è grande e potrà ospitare, al riparo, diverse centinaia di persone che potranno stare, grazie al soffitto molto alto, al fresco - ha concluso Romano - .  Utilizzando questa struttura  potremmo ospitare circa 600 persone e 300 invece nell'area del porto dove vi sono, al momento, i gazebi. Diventerà, di fatto, tutto più umano". 

Fra i 954 migranti presenti nella temporanea area di transito, deputata alla pre-identificazione, al porto di Porto Empedocle stamattina, c'era anche un bimbo ivoriano di appena 2 anni che ha, inevitabilmente, richiamato l'attenzione del prefetto di Agrigento, Filippo Romano, che è stato alla tensostruttura.
Romano, ha fatto arrivare alcuni giochini e dei beni di prima necessità per il piccolo. "Piange il cuore, davvero - ha detto il prefetto di Agrigento - . Sono gesti che non risolvono nulla e che tutti siamo buoni a fare, qui siamo di fronte ad un problema di dimensioni industriali". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto Empedocle si attrezza per accogliere i migranti: se ne potranno ospitare fino a 600

AgrigentoNotizie è in caricamento