Migranti e Covid-19, la Regione: zona grigia accanto all'hotspot e triage sul molo

Il Poliambulatorio di Lampedusa non è in grado di far fronte alla doppia emergenza: sbarchi a raffica e pandemia. Verrà installata una struttura per processare e refertare i tamponi

L'ingresso del Poliambulatorio di Lampedusa

Installare, all'esterno dell'hotspot, una struttura temporanea di circa 160 metri quadrati dotata di idonea strumentazione tecnologica e di personale medico e sanitario per processare e refertare, direttamente sul posto, i tamponi rino-faringei effettuati sui migranti e sul personale di pubblica sicurezza sanitario. Realizzare una zona "grigia" per i migranti, contigua all'hotspot, ma anche rafforzare la recinzione perimetrale della struttura di primissima accoglienza e installare un prefabbricato di circa 100 metri quadrati, al molo Favarolo, per l'efficace e ordinata accoglienza sanitaria dei migranti che verranno sottoposti al triage clinico-infettivologico. La giunta regionale, accogliendo le proposte dell'assessore regionale alla Salute Ruggero Razza, ha deliberato, nei giorni scorsi, di provare a fronte - in attesa che si realizzi veramente il progetto dell'ospedale - alle criticità sanitarie e migratorie dell'isola di Lampedusa.

Dieci sbarchi con 348 persone e altri 38 migranti positivi al Coronavirus 

Perché il Poliambulatorio non è in grado - e questo, di fatto, è risaputo anche da chi conosce a malapena Lampedusa - di far fronte alla doppia emergenza: sbarchi di migranti e pandemia Covid-19. Occorre dunque - ed è con questo obiettivo che l'Esecutivo di Musumeci s'è mosso - provare ad evitare i contagi da Coronovirus e scongiurare che la doppia emergenza si trasformi in qualcosa di ingestibile. Negli ultimi giorni, sull'isola, s'è diffusa fra l'altro - stando anche agli avvisi: "Area Covid - Pericolo biologico" affissi all'ingresso e in alcune stanze - la paura che i tamponi ai migranti vengano effettuati all'interno del Poliambulatorio che è frequentato invece da pazienti comuni.

avvisi area covid poliambulatorio di lampedusa-2 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La giunta regionale ha anche specificato che "dovrà essere l'Asp di Palermo a farsi carico delle attività di triage clinico-infettivologico e che l'Istituto zooprofilattico sperimentale della Sicilia si occuperà, invece, delle attività di prelievo e del conseguente processamento dei tamponi rino-faringei. Evidenziata anche, inevitabilmente, la necessità dell'avvio delle procedure finalizzate alla celere progettazione del nuovo presidio ospedaliero di Lampedusa e il conseguente avvio delle procedure di gara per l'affidamento dei lavori che dovranno realizzarlo.L'Asp di Palermo individuerà, inoltre, stando sempre a quanto deliberato dalla giunta regionale, il fabbisogno sanitario  provvedendo alla realizzazione di uno studio di fattibilità tecnico-economica del presidio, mentre i dipartimenti regionali per la pianificazione strategica e per le attività sanitarie e Osservatorio epidemiologico individueranno le fonti finanziarie a cui ascrivere i necessari fabbisogni economici". 

Emergenza migranti, Musumeci: "Roma impreparata, fenomeno affrontato con approssimazione"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, salgono ancora i nuovi casi in Sicilia: 8 gli agrigentini contagiati

  • Nuova "bomba" d'acqua sull'Agrigentino: strade e ristoranti allagati, albero su auto

  • Boom di contagiati da Covid 19 a Sciacca, adesso sono 29: ci sono anche un neonato e la sua famiglia

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): 6 per Agrigento, arrivano i primi tamponi rapidi

  • Passeggero della Tua positivo al Covid 19, l'Asp: "Chi ha viaggiato su questo bus ci contatti immediatamente"

  • Vigile del fuoco e operaio dell'aeroporto positivi al Coronavirus: nuovo caso anche a Cattolica

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento