rotate-mobile
Soccorsi e salvataggi / Lampedusa e Linosa

Finisce il fermo della nave Louise Michel, la Ong: "Pronti a nuova missione nel Mediterraneo"

La organizzazione non governativa ha presentato un ricorso contro il provvedimento e la prima udienza è fissata al prossimo 24 maggio al tribunale della città dei Templi

Termina domani il provvedimento di fermo amministrativo della nave Louise Michel, dopo la sanzione inflitta sulla base del cosiddetto decreto ong, che prevede un blocco di venti giorni. La nave finanziata dall'artista britannico Banksy, che lo scorso 24 marzo aveva messo in salvo 180 persone in quattro diversi interventi, era stata multata ed è ora ferma al porto di Lampedusa per aver contravvenuto - secondo quanto riferito dalle autorità - "all'impartita disposizione di raggiungere il porto di Trapani, dirigendosi invece verso altri tre barconi sui quali, peraltro, sotto il coordinamento dell'Imrcc, stavano già dirigendo in soccorso i mezzi della Guardia Costiera italiana". A quanto si apprende, dopo i venti giorni di stop obbligato gli attivisti sono pronti ad organizzarsi per una nuova missione nel Mediterraneo.

La ong ha comunque presentato un ricorso contro il provvedimento e la prima udienza è fissata al prossimo 24 maggio al tribunale di Agrigento. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finisce il fermo della nave Louise Michel, la Ong: "Pronti a nuova missione nel Mediterraneo"

AgrigentoNotizie è in caricamento