Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca San Leone / Lungomare Falcone - Borsellino

San Leone, lo stabilimento balneare abbandonato diventa un dormitorio

I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Agrigento sono intervenuti nei locali dell'"Aster", chiuso da diversi anni, per far sgomberare gli extracomunitari che vivevano nelle cabine abbandonate

C'era una cabina adibita a cucina, dove i migranti cucinavano accendendo il fuoco con la legna. C'era anche un'area utilizzata per i bisogni fisiologici ed almeno una ventina di cabine utilizzate come dormitori. I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Agrigento sono intervenuti stamani nello stabilimento balneare "Aster" di San Leone (Agrigento), chiuso da diversi anni, per far sgomberare gli extracomunitari che vivevano nelle cabine abbandonate.

I militari dell'Arma, intervenuti in seguito alla segnalazione al 112 del consigliere comunale Giuseppe Di Rosa, avvisato a sua volta dal movimento cittadino "Ama la tua città", hanno identificato un solo migrante 25enne originario della Nigeria, trovato all'interno di una delle cabine. I carabinieri, nel corso del sopralluogo, hanno potuto constatare che lo stabilimento balneare era diventato un dormitorio, con un grave pericolo strutturale (per via delle condizioni in cui versa il cemento) e il rischio di incendi, dovuto alla consuetudine di accendere fiamme libere per cucinare. Non è stato sottovalutato neanche il rischio sanitario, dovuto alle condizioni di vita delle persone che occupavano lo stabilimento.

Intanto al 25enne trovato all'interno della struttura è stato intimato di allontanarsi e di non occupare più le cabine. Non è escluso che nei prossimi giorni avverranno ulteriori controlli da parte delle forze dell'ordine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Leone, lo stabilimento balneare abbandonato diventa un dormitorio

AgrigentoNotizie è in caricamento