rotate-mobile
Movida e sicurezza

"In migliaia all'evento autorizzato per 80 persone": assolta titolare del chiosco sulla spiaggia

L'imprenditrice era finita a processo per l'accusa di "spettacolo abusivo". La difesa: "Il permesso era relativo a una porzione di arenile ma non c'era alcun vincolo sul tratto circostante"

In migliaia a mare al grande evento estivo "La Repubblica della spiaggia" nonostante la manifestazione fosse autorizzata dalla questura per sole 80 persone.

La titolare della società, Fiorella Barillà, 52 anni, che gestisce il locale del viale delle Dune, tuttavia, è stata assolta "perché il fatto non sussiste" dall'accusa di "apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo o trattenimento".

La sentenza è stata emessa dal giudice Vincenzo Ricotta. La vicenda risale allo scorso 2 giugno: i gestori del chiosco "Oceano mare" di San Leone organizzano un grande evento di musica e ballo che aveva avuto, negli anni precedenti, un grande successo di pubblico.

La licenza rilasciata dalla questura autorizzava gli organizzatori a utilizzare una porzione di spiaggia di 108 metri quadrati all'interno dei quali potevano entrare al massimo 80 avventori.

I video e le foto circolate sui social, tuttavia, mostravano una folla oceanica con migliaia di persone ammassate ovunque tanto che era scattata la denuncia.

Il processo si è, adesso, concluso con l'assoluzione. Il difensore, l'avvocato Alberto Seggio, ha sostenuto che le autorizzazioni della questura erano state rispettate e che la presenza delle altre persone all'esterno dell'area di 108 metri quadrati non era stata vietata dall'organo di polizia, non rappresentava alcun pericolo, e, in ogni caso, non poteva essere ricondotta alla responsabilità degli organizzatori.

"Non poteva esserci alcuna preclusione - ha sostenuto - alla volontaria presenza del pubblico in spiaggia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"In migliaia all'evento autorizzato per 80 persone": assolta titolare del chiosco sulla spiaggia

AgrigentoNotizie è in caricamento