rotate-mobile
L’iniziativa

Messa alla prova di condannati, il Consiglio delibera: passano a 10 i lavoratori da utilizzare

Secondo la convenzione con il tribunale potranno essere di supporto agli operatori ecologici che si occupano di spazzamento o ai vigili urbani che quotidianamente guerreggiano contro il fenomeno del parcheggio selvaggio

Da cinque a dieci. E' su proposta del consigliere comunale Roberta Zicari che il Consiglio ha deliberato di modificare una piccola parte della convenzione con il tribunale di Agrigento per i lavori di pubblica utilità. Il Municipio si era originariamente impegnato a dare possibilità a cinque contemporaneamente. Adesso è passata la proposta che prevede la possibilità di occupare 10 condannati contemporaneamente da poter utilizzare per la pulizia delle ville, ma anche per supporto agli operatori ecologici che si occupano di spazzamento o ai vigili urbani che quotidianamente guerreggiano contro il fenomeno del parcheggio selvaggio. 

"La messa alla prova è fondamentale per il giudice. Per noi occupare il numero di occupabilità, aumentandolo a 10, è una risorsa - ha spiegato, durante la seduta dell'Assise, il consigliere Zicari - . Prevedendo il supporto e l'ausilio agli operatori che si occupano della nettezza urbana avremmo più personale che, al momento, non abbiamo. L'aumento delle risorse potrebbe essere utilizzato, con il ruolo di dissuasori al parcheggio selvaggio, anche come supporto ai vigili urbani. Tutto questo - ha concluso il consigliere Roberta Zicari - al fine di avere a costo zero, per il Comune, un valido aiuto". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Messa alla prova di condannati, il Consiglio delibera: passano a 10 i lavoratori da utilizzare

AgrigentoNotizie è in caricamento