Mercatini cittadini: si lavora per far ripartire subito quelli più piccoli

Il Comune potrebbe autorizzare già la prossima settimana Villaggio Mosé e Villaggio Peruzzo, al momento limitatamente alle attività alimentari

(foto ARCHIVIO)

Entro la prossima settimana potrebbero tornare al lavoro alcuni dei mercati cittadini, anche se, in questa fase, unicamente per quanto riguarda le attività alimentari.

Il Comune, dalla firma dell’ordinanza della Presidenza della Regione emessa nella notte del 17 maggio, si è messo all’opera per valutare la sostenibilità dell’attività di vendita nel pieno rispetto delle numerose e non semplicissime prescrizioni date dal Governo nazionale e regionale al fine di contenere la diffusione del Covid-19 e ha, al momento, trovato una sintesi quantomeno per i mercatini di minori dimensioni. Una vicenda con la quale il Comune si confronterà fin da subito con la nuova commissione mercati, creata proprio nelle scorse settimane, e che appunto dovrebbe portare alla firma di specifiche ordinanze – in assenza di osservazioni specifiche – già nei prossimi giorni almeno per quanto riguarda i mercatini di Villaggio Mosè e Villaggio Peruzzo. Attività di vendita di dimensioni contenute (parliamo di meno di una trentina di posteggi, considerando che al momento non potranno tornare al lavoro i commercianti che non vendono alimentari) nelle quali sarà più semplice garantire innanzitutto il distanziamento tra una bancarella e un’altra.

“Non sarà questo però l’unico aspetto da rispettare – spiega il vicesindaco e assessore alle Attività produttive Elisa Virone – perché le linee guida per la riapertura delle attività economiche e produttive frutto della Conferenza Stato-Regione sono numerose: tra queste si prevede la realizzazione di percorsi di entrata ed uscita, la presenza di distributori di disinfettanti per le mani, il contingentamento del numero di persone che accedono alle bancarelle eccetera. Le prescrizioni valgono per il Comune ma anche per gli operatori commerciali”.

Insomma, il lavoro in prospettiva è tanto e, appunto, si tratta solo dell’inizio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si attende infatti il “via libera” al ritorno al lavoro per chi vende altro rispetto al cibo (in larga parte abbigliamento) e nel frattempo si cerca di comprendere l’esistenza di margini per far rientrare tutte le bancarelle negli spazi esistenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Emergenza Covid-19: diagnosticati 7 nuovi contagi ad Aragona che è a 16 casi: positivi anche ad Agrigento e Sciacca

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento