Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

"Modello di integrazione", Mareme Cisse riceverà la "menzione speciale"

Oltre alla chef di "Ginger people & food", il sindaco ha disposto un'onorificenza anche per monsignor Enrico Dal Covolo

"Agrigentina d'adozione, è modello di integrazione in una terra da sempre crocevia di culture e popoli, nonché di impegno sociale finalizzato all'integrazione e all'inserimento lavorativo di donne e ragazzi stranieri con fragilità".

E' questo uno dei passaggi delle motivazioni con cui il sindaco di Agrigento Lillo Firetto ha ritenuto di destinare il riconoscimento della "Menzione speciale" a Mareme Cisse.

La donna, molto conosciuta in città, è dal 2014 chef del ristorante "Ginger People&Food" e ha più volte ricevuto riconoscimenti professionali di altisismo profilo: è stata già nominata "alfiere del territorio" dal premio Bezzo nel 2018 e con la bandiera del suo paese, il Senegal, si è aggiudicata a San Vito Lo Capo, la scorsa estate, il titolo di campionessa mondiale di couscous.

"Partendo dall'armoniosa fusione tra sapori siciliani e quelli della sua terra d'origine - prosegue la determinazione sindacale - ha realizzato un progetto di inserimento sociale, di reale condivisione, di inclusione, capace di unire le due sponde del Mare Nostrum, contribuendo a fare di Agrigento luogo in cui l'integrazione itnerculturale e la cooperazione diventano splendida realtà".

Altra menzione speciale è stata predisposta dal sindaco per monsignor Enrico Dal Covolo, "considerata la la collaborazione trentennale con l'Accademia di studi mediterranei di Agrigento".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Modello di integrazione", Mareme Cisse riceverà la "menzione speciale"

AgrigentoNotizie è in caricamento