"Trovati con hashish e cocaina", condannati due menfitani

Il giudice ha confermato l'obbligo di dimora con divieto di allontanarsi da casa nelle ore della notte, rigettando la richiesta di revoca che era stata avanzata dalle difese

Il giudice del tribunale di Palermo, Sergio Ziino, ha condannato due menfitani: Accursio Maggiore, 32 anni, e Fortunato Rizzo, di 47, rispettivamente a 2 anni di reclusione e 5 mila euro di multa e Rizzo ad un anno e 10 mesi e 4600 euro di multa.  

I due erano stati fermati dai carabinieri che hanno proceduto al sequestro di tre panetti per complessivi 288 grammi di hashish e 2,1 grammi di cocaina. Rizzo è difeso dall'avvocato Calogero Lanzarone e Maggiore dall'avvocato Ninni Giardina. Per i due il giudice Ziino ha confermato l'obbligo di dimora a Menfi con divieto di allontanarsi da casa nelle ore della notte, rigettando la richiesta di revoca che era stata avanzata dalle difese.

L'ipotesi avanzata è che i due siano andati a Palermo a prelevare stupefacenti per il fine anno. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • Notte di fuoco fra Palma e Licata: distrutte le auto di insegnante e agricoltore

  • Sorpresa in un'osteria di Realmonte, arriva Giancarlo Giannini

  • "Proteggere i resti del tempio di Zeus alla base del porto", l'allarme corre sui social

  • "Sono caduta dalle scale": ferite non compatibili col racconto, avviate indagini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento