Cronaca Menfi

"Maltratta e minaccia la fidanzata", condannato a 2 anni di reclusione

I fatti si sarebbero verificati fino al 2015 in Germania, la donna si è costituita parte civile nel processo

Il giudice monocratico di Sciacca, Antonino Cucinella, ha condannato a 2 anni di reclusione e al pagamento delle spese processuali Francesco Pecora, 31 anni, di Menfi. Il giovane era stato accusato d'aver maltrattato - fino al 2015 - la fidanzata in Germania. La ragazza - alla quale sarebbe stato impedito di uscire da sola di casa o che utilizzare il telefonino - quando è tornata in Italia lo ha denunciato.

La donna, al processo, si è costituita parte civile, assistita dall'avvocato Antonino Sutera. Francesco Pecora, che era difeso d'ufficio al processo, è stato condannato anche al risarcimento di 4 mila euro alla parte civile e di ulteriori 1.140 per le spese di costituzione di parte civile sostenute dalla donna. Entro 60 giorni si conosceranno le motivazioni della sentenza. Pecora è al momento irreperibile. Era stato destinato a una casa lavoro a Favignana, ma non avrebbe rispettato le prescrizioni. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Maltratta e minaccia la fidanzata", condannato a 2 anni di reclusione

AgrigentoNotizie è in caricamento