menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rete gettata vicino alla banchina e resistenza: scatta sequestro e denuncia

Il 57enne, stando a quanto è stato reso noto, ha rocambolescamente tentato di sottrarre al controllo la propria unità da diporto

Sequestrati 11 mila metri di rete da pesca posta e detenuta a bordo di una barca e in parte abusivamente depositata in corrispondenza della banchina di Porto Palo di Menfi. Contestate violazioni amministrative per circa 5 mila euro e denunciato, per resistenza a pubblico ufficiale, un 57enne: D. V.. A mettere a segno il controllo è stato il personale della Guardica costiera di Sciacca.

sequestro rete pesca3-2

Il 57enne, stando a quanto è stato reso noto, ha rocambolescamente tentato di sottrarre al controllo la propria unità da diporto. All'uomo sono state elevate violazioni amministrative per un totale di 7.000 euro, in quanto con la propria condotta ha intralciato l’attività di controllo degli ispettori pesca della Guardia costiera, oltre ad occultare e detenere un attrezzo da pesca non consentito: la rete da posta e perché era privo dei previsti segnalamenti.

sequestro rete pesca5-2

L’attività svolta ha previsto l’impiego di tutti gli uomini e mezzi del Circomare di Sciacca. I controlli sono stati indirizzati a reprime, anche in modo preventivo, i fenomeni di pesca illegale che riducono drasticamente la risorsa ittica del mare, soprattutto in vista della scellerata pesca - che non è consentita - del novellame di sarda. Rimane alta l’attenzione da parte dei militare dell’ufficio circondariale marittimo di Sciacca in merito al controllo del territorio, tutela dell’ambiente marino e contrasto alla pesca illegale, soprattutto per proteggere quelle specie marine che arricchiscono l'ecosistema. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento