rotate-mobile
Ospedale / Licata

Medico del pronto soccorso aggredito verbalmente e minacciato: denunciato quarantenne

Pare che l'uomo si sia adirato perché c’erano troppe persone in fila e, inevitabilmente, i sanitari in servizio impiegavano del tempo a “smaltire” i pazienti

Medico del pronto soccorso, dell’ospedale “San Giacomo d’Altopasso”, viene verbalmente aggredito e minacciato. Un alterco pare continuato anche all’esterno della struttura sanitaria perché il medico è tornato ad essere avvicinato, e appunto nuovamente minacciato, da un parente del paziente che poco prima aveva visitato. Ennesimo caso in cui medici o infermieri sono “costretti” a subire le ire dei familiari dei pazienti che prendono in cura. Ma stavolta i poliziotti del commissariato di Licata, coordinati dal vice questore Cesare Castelli, sono riusciti ad identificare, e a denunciare alla Procura di Agrigento, l’autore di quelle minacce. A finire nei guai è stato un quarantenne. E il reato è stato qualificato – visto che il medico in quel momento era in servizio – come minacce a pubblico ufficiale.

Pare che il quarantenne si sia adirato perché c’erano troppe persone in fila al pronto soccorso e, di fatto, inevitabilmente, i medici in servizio impiegavano del tempo a “smaltire” i pazienti. Il licatese ha iniziato a dare in escandescenze e se l’è presa, una sorta di aggressione verbale, proprio con il medico che ha visitato il familiare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medico del pronto soccorso aggredito verbalmente e minacciato: denunciato quarantenne

AgrigentoNotizie è in caricamento