rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca Naro

"Terapia sbagliata porta all'amputazione della gamba", condannato un medico

Dovrà risarcire, secondo quanto stabilito dalla Corte dei Conti, all'Asp 485 mila euro

Un medico originario di Naro è stato condannato, dalla Corte dei Conti, a risarcire all'Asp 485 mila euro. I fatti risalgono al lontano 1988 quando, secondo quanto riporta oggi il quotidiano La Sicilia, vi fu un incidente stradale e un giovane venne ricoverato in un ospedale della provincia di Messina. Gli venne fatta una ingessatura non adeguata alla gamba destra. Oltre alla frattura vi sarebbe stato da risolvere anche un problema vascolare. L'uomo venne poi ricoverato a Bologna dove i medici gli amputarono la gamba destra. 

I giudici hanno riconosciuto, a carico del medico originario di Naro, "la colpa grave sotto il profilo tanto dell'imprudenza quanto della negligenza". "L'amputazione dell'arto avrebbe potuto essere evitata con una adeguata e tempestiva rilevazione del danno vascolare".  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Terapia sbagliata porta all'amputazione della gamba", condannato un medico

AgrigentoNotizie è in caricamento