Cronaca

Agrigento, Medicina di base: due rientri pomeridiani contro disservizi

E' intervenuto il direttore del Distretto invitando l'utenza che non avesse una urgenza nel rinnovo dell'esenzione a recarsi agli sportelli dopo il 20 di aprile, e comunicando che dalla prossima settimana nei giorni di martedì e giovedì sarà assicurata anche l'apertura pomeridiana dalle 15,30 alle 17

Finalmente buone notizie per le centinaia di utenti che necessitano dei servizi forniti dagli sportelli di Medicina di base, all'Asp di Agrigento.

Il direttore del Distretto sanitario di Agrigento, Giuseppe Amico, ha infatti comunicato il potenziamento delle unità addette al servizio, che dovrebbero adesso essere 9, e che dalla prossima settimana, nei giorni di martedì e giovedì, sarà assicurata anche l’apertura pomeridiana dalle 15,30 alle 17 per smaltire quante più pratiche è possibile, considerato che si tratterebbe, come aveva spiegato in precedenza, di un periodo di congestione dovuto a diverse scadenze che si sovrappongono.

Il dirigente ha poi invitato l'utenza che non avesse una urgenza nel rinnovo dell’esenzione a recarsi agli sportelli dopo il 20 di aprile, in previsione del fatto che l'afflusso dovrebbe scemare dopo tale data, ed ha voluto anche fornire alcune precisazioni in merito alla segnalazione di un utente contenente osservazioni sui disservizi verificatisi allo sportello della medicina di Base di Agrigento ieri.

"Si ritiene utile informare e precisare che l’attuale eccezionale afflusso di utenti scaturisce principalmente dalla necessità del rinnovo annuale dell’esenzione ticket per reddito, la cui validità è scaduta il marzo scorso. Tale rinnovo non poteva essere effettuato prima della scadenza, in quanto non era possibile effettuare il necessario collegamento con il sito della Sogei - ha spiegato Amico in una nota -. Conseguentemente, i soggetti fruitori di tale esenzione, che sono complessivamente 15mila nel comune di Agrigento, si stanno riversando presso gli uffici distrettuali. Giornalmente, dalle 8,15 alle 12,45, vengono esitate un numero di pratiche che oscilla dalle 450 alle 500, anche se i ticket rilasciati all’utenza, già alle 8,30, sono poco più di cento. Ciò discende dal fatto che vari utenti si presentano allo sportello con più pratiche da disbrigare.
Si coglie l’occasione per invitare la cittadinanza affinchè, qualora non avesse una urgenza nel rinnovo dell’esenzione, differisca tale adempimento oltre la seconda decade del mese di aprile
- conclude il dirigente - quando si presume che già un gran numero di utenti avrà avuto rinnovata l’esenzione di che trattasi e conseguentemente il servizio verrà svolto, come di norma, con celerità e puntualità".

Il 21 di marzo avevamo segnalato proprio come dal primo d'aprile la congestione sarebbe aumentata considerato che in molti si troveranno a rinnovare il tesserino per l'esenzione dal ticket per limiti di reddito. E che a questi si aggiungono scadenze e variazioni nelle concessioni di particolari presidi, come quelli per l'incontinenza. O le variazioni in quelle procedure per cui, per fare un esempio, i circa 2mila diabetici che fanno capo al Distretto sanitario agrigentino si trovano nella situazione di dover chiedere l'autorizzazione per prendere in farmacia quanto necessita per il controllo della glicemia e che prima recapitava loro direttamente l'azienda esterna che aveva in appalto il servizio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agrigento, Medicina di base: due rientri pomeridiani contro disservizi

AgrigentoNotizie è in caricamento