Assistenza sanitaria gratuita ai più bisognosi, medici agrigentini "volano" a Roma

Nuovo progetto nato dalla collaborazione tra l’associazione onlus "A Cuore Aperto" e l’Ipab Casa di Riposo Opera Pia “Nicola Calestrini”

Il gruppo di medici volontari con assistenti e pazienti

Con una giornata di prevenzione delle malattie cardiovascolari ha preso il via a Roma il nuovo progetto di assistenza sanitaria gratuita ai più bisognosi nato dalla collaborazione tra l’associazione onlus "A Cuore Aperto" e l’Ipab Casa di Riposo Opera Pia “Nicola Calestrini”.

Una ventina le visite effettuate oggi alle signore povere ospiti della casa di riposo romana dai medici volontari agrigentini Giovanni Ruvolo di Ribera e Linda Pisano di Menfi. Dopo le iniziative per la promozione della salute e la prevenzione delle malattie cardiovascolari promosse in questi anni nell'Agrigentino e in Tanzania, l'equipe medica dell'associazione A Cuore Aperto approda così nella Capitale. 

“Comincia un importante rapporto di collaborazione in favore degli ultimi, di chi non può certamente permettersi visite mediche specialistiche e ha veramente bisogno. L’obiettivo – ha detto il presidente dell’Ipab ‘Nicola Calestrini’ Giulio Franchi de' Cavalieri - è quello di continuare con iniziative di prevenzione di questo tipo e monitorare la situazione delle donne visitate grazie alla preziosa collaborazione dell’equipe medica dell’associazione onlus A Cuore Aperto”.

“E’ per noi un piacere – ha detto il cardiochirurgo Giovanni Ruvolo, presidente di A Cuore Aperto - mettere al servizio di chi ha più bisogno il nostro tempo e le nostre competenze professionali. Dico sempre che bisogna fare rete tra associazioni e istituzioni nel tentativo di poter dare una mano d’aiuto ai meno fortunati, a chi non ha la possibilità di avere accesso a visite specialistiche e cure mediche. Il nostro impegno nel volontariato continuerà in questa direzione”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sfonda il tetto del capannone e precipita da più di 10 metri: 29enne in gravi condizioni

  • Trova cellulare e lo consegna al Comune, finisce a processo per ricettazione: assolto

  • Morto per infarto intestinale non diagnosticato, la difesa: "Familiari della vittima fuori dal processo"

  • Chiusero una veranda con vetri scorrevoli, il Tar: "Non è abuso, non produce volume"

  • La campionessa Federica Pellegrini sceglie borse made in Ravanusa

  • Maxi tamponamento lungo la statale 640: traffico in tilt

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento