"Inadempimento contrattuale verso dirigenti medici", condannata l'Asp

Secondo il giudice del Lavoro e la corte d'Appello, l'Azienda sanitaria provinciale avrebbe dovuto versare le somme indipendentemente dall'assenza delle graduatorie

Inadempimento contrattuale nei confronti di alcuni dirigenti medici, la Corte d’Appello di Palermo sezione Lavoro condanna l'Azienda sanitaria provinciale di Agrigento.

I giudici, accogliendo le tesi difensive dell’avvocato Margherita Bruccoleri, ha ritenuto che l'azienda avrebbe dovuto corrispondere in favore di alcuni dirigenti medici, ogni mese un importo a titolo di indennità di posizione variabile aziendale. La corte ha inoltre ritenuto non bastevole la linea difensiva attuata dall'Asp, la quale ha giustificato la mancata liquidazione delle somme a causa della mancata realizzazione di alcune procedure burocratiche intermedie stante che il pagamento dell'indennità agli aventi diritto "è oggetto di un obbligazione contrattuale il cui omesso adempimento ha come diretta conseguenza il diritto al risarcimento del danno".

L'Asp aveva già perso dinnanzi al Giudice del Lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento