menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto archivio)

(foto archivio)

Maxi rissa per problemi di vicinato, 5 empedoclini arrestati e una donna ferita

Diagnosticato, dai medici del "San Giovanni di Dio", un trauma cranico guaribile in circa dieci giorni. Tutti sono stati posti, da carabinieri e polizia, ai domiciliari

Tre donne e due uomini, tutti di Porto Empedocle, sono stati arrestati dai carabinieri e dalla polizia. Si tratta dei cinque che, nel tardo pomeriggio di ieri, sono stati protagonisti di una maxi rissa scoppiata nel quartiere "degli indiani": di fronte l'Italcementi di Porto Empedocle. 

Scoppia una maxi rissa a Porto Empedocle, più feriti in ospedale

A "scontrarsi" - per quelli che sono stati definiti "futili motivi" - sono stati dei vicini di casa. Ed è proprio in problemi e diatribe di vicinato che sarebbe da ricercare il motivo del litigio trasformatosi in rissa. Un tafferuglio che ha coinvolto, appunto, stando a quanto è stato accertato da carabinieri e polizia, ben cinque persone.

Una donna è rimasta ferita ed è stata portata al pronto soccorso dell'ospedale "San Giovanni di Dio" di Agrigento dove i medici le hanno diagnosticato un trauma cranico e hanno refertato 10 giorni di prognosi per la guarigione. Le pattuglie dei militari dell'Arma, quelli del Norm della compagnia di Agrigento e quelli della stazione di Porto Empedocle, e quelle del commissariato "Frontiera" della polizia di Stato sono accorse in maniera fulminea e, di fatto, hanno riportato l'ordine. Sono stati facilitati i soccorsi e subito è stata avviata la ricostruzione di quanto accaduto. Solo nel cuore della notte è scattato l'arresto per tutti e cinque i coinvolti. Tutti sono stati posti agli arresti domiciliari, in attesa dell'udienza di convalida.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento