menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Mastelli a pagamento per la differenziata", Comune smentisce la "bufala"

Il loro costo è compreso nella Tari. È la precisazione del sindaco di Campobello di Licata, Gianni Picone, che ha sgombrato il campo da equivoci

I mastelli per la differenziata non sono a pagamento, ma il loro costo è compreso nella Tari. È la precisazione del sindaco di Campobello di Licata, Gianni Picone, che ha sgombrato il campo da equivoci creati da una bufala che circola in città. 

"In merito alle voci che stanno circolando su un presunto pagamento aggiuntivo relativo ai cestelli della raccolta differenziata - afferma il sindaco in un comunicato stampa - con quotazioni che oscillerebbero dai 74 ai 160 euro, è doveroso precisare che il costo dei materiali, comprensivo di cestelli, bidoni cumulativi condominiali, sacchetti biodegradabili, compostiere e tutto quanto necessario all'espletamento del servizio, è già compreso nella Tari. Non ci saranno bollette o voci specifiche relative ai cestelli da pagare".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento