menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il pentito Giuseppe Tuzzolino

Il pentito Giuseppe Tuzzolino

L'inchiesta sulla massoneria deviata: dopo le rivelazioni di Tuzzolino, Boccadutri in Procura

Il presidente dell'Ordine degli agronomi e forestali, tirato in ballo dall'architetto-pentito, ha chiesto attraverso il proprio difensore di essere ascoltato

Il presidente dell'Ordine degli agronomi e forestali, Germano Boccadutri, tirato in ballo dall'architetto-pentito, Giuseppe Tuzzolino, nell'ambito di un presunto intreccio fra massoneria deviata e mondo delle professioni, chiede di essere sentito in Procura.

Boccadutri, attraverso il suo legale Giuseppe Barba, sarà interrogato dal pm Salvatore Vella che sta portando avanti un'indagine, nata dagli spunti investigativi forniti da Tuzzolino, sui legami fra massoneria e malaffare.

LEGGI ANCHE: "Politici, professionisti e pubblici funzionari": Tuzzolino fa i nomi dei massoni deviati

Nella foto numero 9 - ha detto Tuzzolino guardando un album fotografico - c’è Germano Boccadutri, collegato alla famiglia Cutaia di Palma. Ha creato una nuova obbedienza massonica. Si chiama la serenissima, a cui sono associati tutti i peggiori delinquenti. È mafia pura”. E aggiunge: “Ferdinando Castellino è il figlio di Salvatore, iniziato in massoneria dal padre. 

LEGGI ANCHE: "Contro di me falsità infamanti", Boccadutri querela Tuzzolino 

Boccadutri, dopo avere querelato il collaboratore di giustizia definendo le sua parole "falsità infamanti", ha chiesto di essere sentito per spiegare meglio i fatti agli inquirenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Danneggia la rotonda del Quadrivio e fugge via: "beccato" dalle telecamere

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Un agrigentino a "Uomini e donne", Gero Natale debutta su Canale 5

  • Sport

    L'ex "portierone" Daniele Indelicato vola a Dubai: affiancherà Sosa

Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento