Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Quando abbandoneremo le mascherine all'aperto e al chiuso

A luglio secondo il sottosegretario Sileri: "Nei luoghi all'aperto e al di fuori degli assembramenti quando avremo 30 milioni di vaccinati con una dose e 20 milioni con la seconda. Quindi ci siamo". Il ministro Speranza: "Non dobbiamo avere fretta

(foto ARCHIVIO)

"Va tutto superbene. Ci aspettiamo che nel giro di 2-3 settimane le vittime diminuiranno in modo ancora più sensibile": sulle vaccinazioni "negli ultimi giorni c'è stata un'accelerazione impressionante. L'adesione degli ultra 60enni purtroppo va a rilento. Bisogna cercarli, convincerli, raggiungerli. La strategia del vaccino sotto casa può essere vincente". Lo dice oggi Pierpaolo Sileri, sottosegretario alla Salute, intrevistato dal Corriere della Sera. "Temo che i giovanissimi mostreranno una certa riluttanza" a vaccinarsi, "anche loro vanno convinti facendo leva sul green pass, la svolta", prosegue Sileri, per il quale "la mascherina potrà essere abbandonata nei luoghi all'aperto e al di fuori degli assembramenti quando avremo 30 milioni di vaccinati con una dose e 20 milioni con la seconda. Quindi ci siamo. La seconda metà di luglio potrebbe essere il periodo giusto". Da oggi tre regioni passano in zona bianca: le uniche misure restrittive restano la mascherina e il distanziamento in Sardegna, Molise e Friuli-Venezia Giulia.

Speranza: "Sarà molto probabile dover fare una terza dose di vaccino anti-Covid"

"Sarà molto probabile dover fare una terza dose di vaccino anti-Covid, un richiamo che sarà probabilmente 'modificato' per coprire le varianti", ha annunciato il ministro della Salute, Roberto Speranza. Si dovrà quindi "passare da una fase straordinaria ad una fase ordinaria, e penso che questa nuova ordinarietà possa essere affidata alla nostra straordinaria rete di medici di medicina generale". "Ora dobbiamo correre e tutti sono impegnati - ha continuato Speranza - ma penso che nel lungo periodo le palestre, i centri congressi o le stazioni dovranno tornare a svolgere i ruoli per i quali sono preposti". Per la vaccinazione ai 12-15 enni, il ministro dice che si dovranno "usare il più possibile i pediatri di libera scelta. I pediatri italiani sono pediatri di straordinaria qualità che hanno un radicamento sul territorio, un rapporto di fiducia molto importante con le famiglie. Io vorrei che ci sia il loro massimo protagonismo sempre nel coordinamento con i territori e le regioni".

Come Sileri, anche Speranza torna sul tema mascherine. Secondo il ministro "non dobbiamo avere fretta". "Le mascherine al chiuso le dovremo tenere ancora un po' almeno nel medio periodo. Non sono un prezzo enorme da pagare. Appena gli scienziati ce lo diranno, potremo toglierle all'aperto e, solo dopo, al chiuso. In una fase di transizione dobbiamo non avere fretta e non dobbiamo - ha concluso - vanificare gli sforzi fatti". Speranza ha annunciato che proporrà "che il green pass sia utilizzato anche con i Paesi extra-Ue come il Giappone, gli Stati Uniti o il Canada". "Farò questa proposta - ha detto ospite di Fabio Fazio a Che tempo che fa - nel corso della riunione dei ministri della Salute che si terrà prossimamente e, se troveremo il modo di condividere questo strumento, potremo aiutare la mobilità". Il green pass, ha sottolineato, "sarà digitale con un codice sul telefonino anche se ora c'è già quello cartaceo che certifica l'avvenuta vaccinazione".

Ha superato quota 170 milioni il numero di contagi da Covid-19 registrati ufficialmente nel mondo da inizio pandemia, secondo il conteggio dell'università americana Johns Hopkins. I decessi sono stati quasi 3,54 milioni. Il Paese più colpito in termini assoluti dal nuovo coronavirus restano gli Stati Uniti, con 33,25 milioni di casi e oltre 594 mila decessi. Seguono l'India (27,89 milioni, 326 mila) e il Brasile (16,47 milioni, 461 mila).

In Italia 44 morti nelle ultime 24 ore: è il dato più basso da più di sei mesi a questa parte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quando abbandoneremo le mascherine all'aperto e al chiuso

AgrigentoNotizie è in caricamento