Maschera da sub modificata diventa un respiratore: la Geonautics la dona all'ospedale di Agrigento

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

É stata ultimata e donata all’ospedale di Agrigento una maschera full face Easybreath prodotta da Decathlon, opportunamente modificata per la ventilazione assistita. A farlo la ditta Geonautics-srl, azienda Agrigentina, che si occupa di rilievi marini in tutto il bacino del Mediterraneo. “Le valvole - racconta Pietro Cefali tecnico di Geonautics - sono state realizzate mediante l’impiego di una stampante 3d sul prototipo progettato da Isinnova e reso più resistente con apposite modifiche”.  Tale componente riuscirebbe a trasformare la maschera da snorkeling in vero e proprio respiratore che dunque aiuterebbe i malati di COVID-19 che non hanno necessità di intubazione. Chiaramente si tratta di una, se pur valida, alternativa che verrebbe impiegata in caso di eventuale carenza di apparecchiature ospedaliere specifiche.  Al momento è stata consegnata una maschera ma la ditta è pronta a consegnarne anche una seconda

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento