Martello contro tutti: "Niente migranti infetti", ma per la Regione i tamponi negativi sono meno della metà

A lanciare l'allarme erano stati stamattina i sindacati di polizia, su 25 test sierologici positivi 10 non hanno superato il controllo successivo

(foto ARCHIVIO)

Si tinge di "giallo" la vicenda dei presunti casi di Covid-19 tra i migranti sbarcati a Lampedusa. Se a parlare di 25 casi positivi agli esami sierologici erano stati i sindacati di polizia, il sindaco Totò Martello all'Adnkronos ha parlato di "terrorismo mediatico".  “Smentisco categoricamente la presenza di casi di Covid-19 a Lampedusa. I tamponi effettuati sui migranti sono tutti negativi. Basta con le fake news”.

Una smentita che però non fa il paio con quanto comunicato dalla Regione Siciliana poco prima delle dichiarazioni di Martello, che non scioglie al momento il nodo di almeno metà dei migranti in questione. L'Assessorato alla Salute, infatti, spiega che "nell'hot spot di Lampedusa sono in atto le analisi previste dal protocollo anti Covid: 25 migranti sono risultati positivi al test sierologici. Per i pazienti in questione è scattata la verifica attraverso l'esame del tampone, i primi dieci test sono risultati negativi: l'approfondimento diagnostico, a cura del personale sanitario preposto, va avanti". 

L'Assessorato, comunque, assicura che sta monitorando la situazione a Lampedusa, dove sono stati inviati dpi, test e macchinari per l'analisi dei tamponi.

"La nostra richiesta al Governo sullo stato d'emergenza è nota, ma ancora da Roma non abbiamo ricevuto alcuna risposta. Bisogna intervenire anche con un ponte aereo dedicato per evitare di peggiorare una situazione già complessa", ha detto l'assessore regionale alla Salute Ruggero Razza.

A lanciare l'allarme su 25 migranti risultati positivi al test sierologico per individuare il Covid era stata con una nota la Federazione sindacale di polizia (Fsp). "Urgono protocolli di intervento certi e stabili - aggiungeva il segretario dell'Fsp Walter Mazzetti - che tengano al riparo dai rischi altissimi del momento la cittadinanza e gli operatori delle forze dell'ordine impegnati massicciamente sull'isola. E serve che siano individuati luoghi idonei che consentano immediati spostamenti dei positivi e dei numerosi migranti che devono rimanere in quarantena".

Isola assediata dagli sbarchi, via al trasferimento dei primi 450 migranti

A far eco era Antonio Allotta, segretario del sindacato di polizia Mp. "La situazione ci preoccupa, perché tutti i nuovi sbarcati sono stati sul molo per ore -  dice una nota - e i positivi sono rimasti a lungo divisi dagli altri da una corda rossa, e tutti gli altri, che evidentemente devono essere sottoposti alla quarantena, sono stati pure in attesa sul posto. Adesso i positivi sono stati portati in una piccola struttura chiusa, e saranno sottoposti a ulteriori esami, mentre gli altri - aggiunge - sono stati divisi in gruppi e sono ancora in attesa.  E non ci risulta che si sappia neppure dove devono essere spostati. Ci sono moltissimi colleghi impegnati a cinturare la zona, ma non è così che ci aspettiamo debba essere gestita la situazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Salvini all'hotspot di contrada Imbriacola: "Questa non è immigrazione, è caos"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Passeggero della Tua positivo al Covid 19, l'Asp: "Chi ha viaggiato su questo bus ci contatti immediatamente"

  • Boom di contagiati da Covid 19 a Sciacca, adesso sono 29: ci sono anche un neonato e la sua famiglia

  • Schizza il bilancio dei positivi nell'Agrigentino, ancora casi a Canicattì e Licata

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): 6 per Agrigento, arrivano i primi tamponi rapidi

  • Si sente male in spiaggia e si accascia, inutili i soccorsi: muore 66enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento