rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
La sentenza

Picchia la moglie davanti alla figlia minorenne e riceve l'avviso del questore, il Tar annulla tutto: "Non è stato ascoltato"

L'uomo era già intervenuto per contestare la mancata consegna degli atti della vicenda da parte della polizia, ma il ricorso era stato respinto

Ha ricevuto un avviso orale da parte del questore di Agrigento per aver tenuto, secondo una segnalazione, dei comportamenti violenti nei confronti della moglie alla presenza, tra l'altro, di una figlia minorenne: il Tar annulla il provvedimento perché non è stato ascoltato.

La storia, con tutti gli omissis del caso, è raccontata dal sito istituzionale del Tribunale amministrativo regionale: i fatti sono avvenuti circa 5 anni fa. L'uomo, dopo aver tentato di accedere agli atti della vicenda dopo essersi visto recapitare il provvedimento, ha fatto appunto ricorso alla giustizia amministrativa per ottenere l'annullamento dell’ammonimento.

A monte, secondo i suoi legali, innanzitutto la violazione della disciplina che regola questa tipologia di atti: secondo la sua ricostruzione la questura "(travalicando i suoi poteri) non soltanto gli ha ingiunto di serbare una condotta conforme alla legge, ma lo ha avvisato anche della possibile apertura d’ufficio di un procedimento d’indagine preliminare per atti persecutori nell’eventualità di recidiva".

Il Tar, analizzando il ricorso e le procedure, respinge in larga parte le censure mosse dall'uomo all'azione dei poliziotti, ma ritiene fondata l'eccezione rispetto al fatto che l'uomo non sia stato audito prima dell’adozione del provvedimento a suo carico e che questa, difformemente da quanto previsto dalla norma, sia giunta a lui appunto sotto forma scritta e consegnata da un agente di polizia.

"Nel caso oggetto dell’odierno giudizio tali garanzie difensive non sono state assicurate alla parte ricorrente, che si è vista notificare un provvedimento scritto di ammonimento senza avere la possibilità di essere ascoltato dal questore a sua discolpa - dicono i giudici -. Per tale ragione l’atto impugnato deve essere annullato. L’accoglimento per quanto di ragione del secondo motivo di ricorso comporta l’assorbimento degli altri profili di gravame".

Le spese di lite sono state compensate tra le parti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia la moglie davanti alla figlia minorenne e riceve l'avviso del questore, il Tar annulla tutto: "Non è stato ascoltato"

AgrigentoNotizie è in caricamento