Sabato, 13 Luglio 2024
Squadra Mobile / Licata

"Aveva poco meno di 10 chili di marijuana e mille euro": arrestato un operaio

La scoperta e il sequestro sono stati fatti dai poliziotti della Squadra Mobile. L'indagato, un trentunenne, è stato posto ai domiciliari

Poco meno di 10 chili di marijuana e mille euro in contanti. E’ quanto i poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Agrigento hanno trovato, e sequestrato, ad un operaio trentunenne di Licata, R. Z., che è stato arrestato, in flagranza di reato, per l’ipotesi di reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Su disposizione del sostituto procuratore di turno, titolare del fascicolo d’inchiesta immediatamente aperto, il trentunenne è stato posto ai domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.

I poliziotti della Mobile hanno naturalmente portato via i 9 chili e 600 grammi di marijuana posta sotto sequestro al momento dell’irruzione. Sostanza stupefacente che verrà sottoposta a tutte le analisi del caso. E’ fitto, anzi categorico, il riserbo sull’operazione antidroga dei poliziotti della Squadra Mobile che non hanno mai, di fatto, abbassato l’attenzione su un territorio così tanto complicato, anche in materia di coltivazione, detenzione e spaccio di droghe, qual è quello di Licata.

Appena all’inizio del mese però, anche i carabinieri sono riusciti ad assestare un colpo – decisamente importante – contro lo spaccio. Sottoterra, in un sacco nero (di quelli che solitamente una volta si usavano per gettare la spazzatura), i carabinieri rinvennero e sequestrato ben 241 grammi di cocaina purissima. "Roba" che, "sapientemente" tagliata, avrebbe anche potuto fruttare oltre 40 mila euro. Un disoccupato licatese, Z. G., venne, allora, arrestato, in flagranza di reato, sempre per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Aveva poco meno di 10 chili di marijuana e mille euro": arrestato un operaio
AgrigentoNotizie è in caricamento