rotate-mobile
Cronaca

Maria Grazia Brandara dopo l'intimidazione: "Vado avanti, non mollo"

La busta gialla, spedita da Palermo, è stata però recapitata negli uffici dell'Asi di Agrigento. Ed oltre ai due proiettili c'era la scritta, molto stentata: "Maria + Brandara come Antoci"

"Non nego di essere amareggiata, disturbata per l’accaduto. Ma, chi mi conosce lo sa: io non mi giro dall’altra parte, non faccio passi indietro, vado avanti per la strada tracciata, senza tentennamenti”. 

Maria Grazia Brandara, dopo aver ricevuto la grave intimidazione, non molla. Va anzi avanti. E garantisce: "Se osservo che ci sono delle cose che non vanno le denuncio".

Fino a pochi giorni fa, Maria Grazia Brandara ha guidato il Consorzio agrigentino per la legalità e lo sviluppo che si occupa della gestione dei beni confiscati alla mafia.

La busta gialla, spedita da Palermo, è stata però recapitata negli uffici dell'Asi di Agrigento. Ed oltre ai due proiettili c'era la scritta, molto stentata: "Maria + Brandara come Antoci".  

LE REAZIONI

SOLIDARIETA' DI ROBERTO BARBERI

L'ADASC VICINA ALL'EX SINDACO

LUMIA: "LE MINACCE NON TI FERMERANNO"

GALLO: "È UN VILE GESTO"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maria Grazia Brandara dopo l'intimidazione: "Vado avanti, non mollo"

AgrigentoNotizie è in caricamento