rotate-mobile
La storia / Lampedusa e Linosa

Partiti dalla Tunisia ad un anno di distanza e sbarcati su quello scoglio che per loro sarà sempre vita

Mamma e papà della piccola Maria, cittadina onoraria di Lampedusa, sono molto fatalisti. Voglio continuare a vivere in Sicilia: lui frequenta la terza media e fa tirocinio in un'impresa di marmi, lei invece in una sartoria

Il mese prossimo, il papà di Maria sosterrà l'esame di terza media. Sta facendo, nel Siracusano, come operaio, il tirocinio in un'azienda di marmi. Ma, per imparare la lingua e quelle che sono le fondamenta della cultura italiana, il 38enne frequenta la scuola. Rita, 42 anni, sta invece facendo tirocinio - ed è anche molto portata - in una sartoria. Non voglio andare in Francia o in Svizzera. Anzi, non hanno proprio alcuna intenzione di lasciare la Sicilia. Desiderano soltanto continuare a integrarsi e a costruire la loro vita proprio nel Siracusano (al momento sono ospiti, a Cassaro, della rete Sai gestita dalla cooperativa Passwork) dove sperano di far arrivare i due figli di Rita, rimasti a vivere con la nonna materna in Costa d'Avorio. E nel Siracusano sperano di riuscire a far crescere e studiare Maria, affinché abbia "una vita diversa" dalla loro. 

Bimba nata a Lampedusa e da oggi cittadina onoraria, il sindaco: "E' un riconoscimento alla vita"

Maria è cittadina onoraria di Lampedusa, il racconto della mamma: "Voleva nascere qui"

Mamma e papà di Maria si sono conosciuti in Tunisia dove entrambi, in momenti diversi, erano arrivati dalla Costa d'Avorio per cercare di partire alla volta della Sicilia. Si sono innamorati e insieme, in Tunisia, hanno cercato di sopravvivere per realizzare il sogno di raggiungere l'Italia. Quando Rita è rimasta incinta di Maria era il tempo dell'emergenza Covid. E in Tunisia - secondo quanto raccontato dalla donna - si occupava di lei, né le prestava le cure necessarie. È stato, per lei, sorte o morte. Con un pancione enorme, essendo arrivata quasi alla fine della gravidanza, è salita su quel barchino che l'avrebbe portata in "un altro mondo". Il compagno, nonché papà della piccola Maria, è rimasto invece in Tunisia e a Lampedusa ("proprio a Lampedusa, non in un altro porto siciliano", dice) è riuscito ad arrivare un anno dopo. 

Mamma e papà di Maria sono molto cattolici, tant'è che hanno deciso di far battezzare la piccola Maria proprio nella terra che l'ha vista nascere. E accadrà durante la messa serale di oggi.  

mamma rita e la piccola maria cittadina onoraria di lampedusa

"Mi avevano già sistemata sull'elicottero del 118 - racconta Rita, ricordando quel 31 luglio del 2021 - . Ma l'elicottero non è partito. Non so cosa sia successo, né perché. So soltanto che dopo un po', mi hanno riportata al poliambulatorio dove Maria è nata. Perché è a Lampedusa che voleva nascere!". Mamma Rita è molto fatalista, esattamente come il papà di Maria. L'uomo a Lampedusa, con uno dei tanti barconi della speranza, è giunto il 30 luglio del 2022. Esattamente un anno dopo. Ed esattamente il giorno antecedente al primo compleanno della piccola Maria. 

Prima bimba nata a Lampedusa dopo 51 anni, Maria verrà battezzata sull'isola

Quando Maria sarà un po' più grande, adesso ha appena 2 anni e mezzo, mamma e papà le racconteranno tutto. Ma Maria, cittadina onoraria di Lampedusa e pronta al battesimo nella chiesa di San Gerlando, è già legata, a doppio nodo, con quello "scoglio" che salva, da decenni, quanti sfidano il mare e la sorte per cercare di costruire una vera vita lontano dai Paesi di origine. Una terra a cui la maggior parte degli sbarcati, a prescindere da dove andranno e dove si sistemeranno, resta eternamente grato. 

Adesso, ed è giusto che sia così, Maria sorride e gioca con la bambola che le ha donato il sindaco Filippo Mannino, nel momento in cui le ha conferito la cittadinanza onoraria. 

Cittadinanza onoraria alla piccola Maria

È venuta alla luce sull'isola dove non si nasce, cittadinanza onoraria a Maria: simbolo di chi ce l'ha fatta

Lampedusa, dal viaggio alla speranza: al Poliambulatorio nasce la figlia di una donna ivoriana

AgrigentoNotizie è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partiti dalla Tunisia ad un anno di distanza e sbarcati su quello scoglio che per loro sarà sempre vita

AgrigentoNotizie è in caricamento