Mareamico lancia un nuovo allarme: "Drasi continua a franare, persi dieci metri di falesia"

L'ipotesi che Punta Bianca diventi una riserva naturale è ancora oggi abbastanza remota

"La collina di Drasi, a sud/est di Agrigento, da oltre 60 anni utilizzata come poligono di tiro dell'Esercito, sta crollando in mare.
Questa fragile falesia è aggredita dall'erosione costiera ma anche dalle vibrazioni provocate dalle continue esplosioni causate dalle esercitazioni".

A tornare sull'argomento è l'associazione ambientalista Mareamico, la quale ribadisce un conceto che è stato però più volte smentito dall'Esercito, cioè la correlazione tra crolli e smottamenti ed esercitazioni militari nell'area a ridosso di Punta Bianca.

"Il drone di Mareamico - continuano - ha consentito di registrare un arretramento della falesia di circa 10 metri in soli 5 anni, che ha coinvolto pure una stradina interna".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ipotesi che Punta Bianca diventi una riserva naturale è ancora oggi abbastanza remota: se dall'Assessorato regionale al Territorio si è lasciato di recente intravedere questa volontà, è l'Esercito ad aver smentito su alcune testate il fatto che si stia cercando effettivamente un'alternativa a Drasi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento