Molitura delle olive, acque scaricate illegalmente mandano in tilt i depuratori

Secondo "MareAmico": "E' stato determinato il blocco funzionale degli impianti di Favara, di Campobello di Licata e di Caltabellotta"

Una veduta del fiume Magazzolo

Fiumi e tratti di mare diventani neri, migliaia di pesci morti. E' il risultato della molitura delle olive, le cui acque sono state illegalmente finite nel fiume Naro e nel fiume Magazzolo - come ha documentato MareAmico - .

fiume naro-2

"Ma non è tutto - ha spiegato l'associazione ambientalista - perché le acque di scarto sono finite pure nella pubblica fognatura e, conseguentemente, hanno mandato in tilt alcuni depuratori, come quello - scrive 'MareAmico' - di Favara, lo scorso 17 ottobre, quello di Campobello di Licata il 13 ottobre e quello di Caltabellotta, per tutto il mese di ottobre".

depuratore-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Le acque di vegetazione sono almeno 100 volte più inquinanti delle fogne e quando arrivano nei depuratori provocano la morte dei batteri - conclude 'MareAmico' - che hanno il compito di depurare le fogne. Questa nuova situazione ha causato il blocco funzionale dei depuratori e quindi inquinamento su inquinamento". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La faida sull'asse Favara-Belgio, scatta l'operazione "Mosaico": raffica di arresti, trovate armi

  • Operazione "Mosaico": duplice tentato omicidio, ecco chi sono i 7 arrestati

  • Coronavirus, salgono ancora i nuovi casi in Sicilia: 8 gli agrigentini contagiati

  • Nuova "bomba" d'acqua sull'Agrigentino: strade e ristoranti allagati, albero su auto

  • Il Covid non molla la sua presa: due nuovi casi a Favara, uno a San Biagio e Grotte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): 6 per Agrigento, arrivano i primi tamponi rapidi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento