Marcia per la legalità, presente anche l'Aics di Agrigento

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Si è svolta venerdì 6 aprile, la quarta edizione di “In marcia per ricordare per dire di No alla Mafia” patrocinata dal Comune di Joppolo Giancaxio e dal Comune di Raffadali. Centinaia i giovani alunni della varie scuole della provincia e numerose le associazioni in marcia.

Presente anche una delegazione dei dirigenti della presidenza provinciale Aics di Agrigento e anche lo staff del giovane presidente provinciale Giuseppe Petix, che insieme hanno intrattenuto i bambini con attività ludico ricreative inerenti alla legalità.

Inoltre, la presidenza provinciale Aics di Agrigento ha coinvolto diversi artisti per l’evento di questa edizione,                            l’inaugurazione del Parco Avventura “Cento Passi” dedicato a Pippo Fava, giornalista vittima di Mafia.
“Sono sempre contento di poter mettere a disposizione la nostra esperienza in ambito di legalità, esperienza maturata con la nostra pelle ogni giorno, e siamo felici di poter coinvolgere tanti amici che credono nei sani valori della Legalità in queste manifestazioni che possono solamente far accrescere la cultura dell’antimanfia nel nostro territorio.

"I miei complenti vanno agli organizzatori, nonché padroni di casa, e a tutte le autorità militari, politiche e religiose, che hanno manifestato la propria adesione partecipando direttamente. Non meno importante è il ruolo delle scuole che edificano i cittadini del domani". Così il presidente provinciale Aics di Agrigento, Giuseppe Petix.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento