Marcia del 25 gennaio, gli organizzatori: "Al microfono niente politici e istituzioni"

Il cartello sociale formato da sindacati e arcidiocesi chiarisce: "Non sono previsti interventi, ma solo la lettura di un documento congiunto"

Marcia contro l'isolamento della provincia, il "cartello sociale" formato da sindacati e Arcidiocesi mette le cose in chiaro: la manifestazione non prevederà interventi né politici né istituzionali.

Con una nota, nel confermare che il percorso che sarà seguito dai manifestanti è quello inizialmente divulgato (dalla rotonda Giunone fino alla rotonda Degli Scrittori), gli organizzatori  precisano "che non sono previsti interventi né politici né istituzionali ma al termine della marcia con un semplice messaggio del portavoce del cartello sociale verranno ricordate le motivazioni della manifestazione e le successive iniziative che verranno messe in campo per dare soluzioni rapide a problematiche antiche".

Intanto le adesioni all'iniziativa continuano ad arrivare numerose a testimonianza di quanto sia avvertita l'esigenza di richiamare l'attenzione del Governo nazionale e di quello regionale rispetto alla situazione di estrema precarietà in cui versa sia la viabilità interna della provincia che quella che collega il territorio ad altre aree della regione. Il "cartello sociale", continua la nota, "facendosi interprete delle istanze provenienti dai diversi protagonisti del territorio, è intanto  impegnato a definire un elenco dettagliato delle criticità riscontrate, rispetto alle quali saranno chieste agli interlocutori competenti risposte certe e scadenze temporali precise".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La marcia, concludono, sarà solo una tappa di un percorso che "proseguirà fino a quando non si raggiungeranno significativi risultati per un miglioramento delle attuali infrastrutture viarie che consentano di superare i disagi dei cittadini della provincia, che consentano di superare le penalizzazioni che subiscono le imprese locali, che consentano di potere utilizzare al meglio le potenzialità turistiche del territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane torna da Malta e risulta positivo al Covid, emigrato sabettese ricoverato a Malattie infettive

  • Da Covid-free a incubo contagi, 6 gli ammalati: tutti tornati da Malta, Romania, Belgio e Lombardia

  • Temporali in arrivo, diramata una nuova allerta meteo "gialla"

  • Disoccupato 37enne si toglie la vita, i carabinieri avviano le indagini

  • Torna da Malta e risulta positivo al Covid: nuovo contagio a Porto Empedocle

  • Immigrati ballano nudi sul balcone di casa, agrigentini esasperati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento