menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Marcello La Scala

Marcello La Scala

La Scala: "Solo un'elemosina per la Sicilia"

Il rappresentante del Movimento Cinque Stelle contesta il governatore della Regione

“Domani Matteo Renzi ad Agrigento per firmare, davanti al Tempio della Concordia, il ”patto per la Sicilia” con il presidente della Regione. Mi auguro che i cittadini non vengano messi da parte e che possano liberamente e democraticamente assistere a questo “patto di elemosina” tra la Sicilia e il governo nazionale”.

A sostenerlo è Marcello La Scala del Movimento Cinque Stelle.

“La mia preoccupazione – aggiunge La Scala - è una: se l’evento è pubblico un cittadino deve pagare il biglietto per l’ingresso al Parco archeologico e questo, se ci riflettiamo bene, è vergognoso, d'altro canto sarebbe ancora peggio nel caso in cui tale evento fosse ad inviti, è chiaro loro se la suonano e loro se la cantano escludendo quindi i cittadini”.

"Il Governatore della Regione – scrive ancora Marcello La Scala - qualche mese fa ha rinunciato ai ricorsi contro lo Stato dinnanzi alla corte costituzionale, ha rinunciato ai ricorsi già vinti e ha detto addio alle possibili future vittorie scaturite dalle cause in corso, e solo per ottenere subito 500 milioni di euro, denaro vitale per mettere in sicurezza i conti specie dopo i paletti messi dalla Corte dei Conti, rinunciando a contenziosi che certamente valgono molto di più. I cittadini devono essere liberi di vedere e sentire i propri rappresentanti, contestarli quando non fanno gli interessi del popolo e applaudirli quelle poche volte in cui svolgono il loro lavoro”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento