Manutenzione del patrimonio forestale, si reclutano 67 lavoratori

Verranno avviati alla manodopera agricola 22 selezionati di Agrigento, 2 di Aragona, 1 di Favara, 3 a Porto Empedocle e 39 a Siculiana

Un operaio

Sono complessivamente 67 i lavoratori forestali che verranno selezionati - dai Comuni di Agrigento, Porto Empedocle, Siculiana, Aragona e Favara – e avviati alla manodopera agricola per occuparsi della manutenzione e salvaguardia del patrimonio demaniale forestale regionale. Tutti faranno complessivamente 50 ore. Ad Agrigento ne verranno selezionati 22, ad Aragona 2, a Favara 1, a Porto Empedocle 3 e 39 invece a Siculiana.

Recupero degli arretrati non dovuti, si oppongono i sindacati di categoria

“I lavoratori selezionati non potranno, in nessun caso, effettuare un numero di giornate lavorative superiore a quello di garanzia del contingente di appartenenza e comunque l’attività di lavoro dovrà concludersi entro e non oltre il 31 dicembre, a prescindere dal numero di giornate lavorative effettuate – è stato reso noto dal dipartimento regionale dello Sviluppo rurale e territoriale che ha chiesto, appunto, ai Municipi di procedere alle selezioni dagli appositi elenchi - . L’avviamento al lavoro dei forestali rimane tuttavia rigorosamente subordinato alla disponibilità finanziaria, all’approvazione e finanziamento dei progetti, impegni e titoli di spesa, alla costituzione delle squadre di lavoro essenziali per l’esecuzione dei lavori di progetto, nonché al perfezionamento e/o alla verifica delle procedure e degli adempimenti previsti”. I forestali verranno avviati al lavoro per attività stagionali. Perché vi sono, appunto, delle esigenze di carattere esclusivamente temporaneo ed eccezionale correlate al naturale ciclo di stagionalità dei lavori forestali, da eseguirsi per garantire la necessaria ed indispensabile manutenzione e salvaguardia del patrimonio demaniale forestale regionale, del patrimonio forestale a vario titolo gestito dal dipartimento, anche con le specifiche attività di prevenzione incendi, per evitarne il degrado e la distruzione. L’amministrazione regionale ha chiarito anche che si riserva, per esigenze di servizio, di spostare i lavoratori in altri cantieri vicini rispetto a quelli dove verranno assegnati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento