rotate-mobile
La festa

Mandorlo in fiore, tutto pronto per la giornata finale: quasi sold out al tempio della Concordia

Venduti oltre 4700 ticket a fronte dei 5mila posti disponibili nella Valle: sarà una boccata d'ossigeno anche per le casse della manifestazione

Quasi sold out alla Valle dei Templi in vista dello spettacolo finale del 75esimo Mandorlo in Fiore che, a partire dalle 15 di domani, vedrà la consegna dell'ambito "Tempio d'oro".

Come noto, per questioni organizzative (ma anche un po' economiche) agli spettacoli sul palco allestito davanti al tempio della Concordia sarà possibile partecipare unicamente con un ticket dal costo di 5 euro (cui si aggiungono 2 euro di prevendita). Un modo per regimentare gli accessi, per contenerli fino al numero massimo di spettatori autorizzati dalla Questura, cioè 5mila persone, ma anche appunto per incassare una somma che si aggirerà intorno ai 30mila euro, la stessa garantita dalla Regione siciliana, per capirci. A presentare la cerimonia sarà il noto conduttore Salvo la Rosa, con la presentatrice Angela Achilli.

Biglietteria unica è Box office di via Imera 27 ad Agrigento, telefono 092220500, email info@touristservice.org; oppure su webtic.it all'indirizzo https://www.webtic.it/#/shopping?action=loadLocal&localId=5496

Domani, però, è anche la giornata della sfilata conclusiva, che partirà come da tradizione alle 10 da piazza Pirandello e attraverserà tutto il centro cittadino per concludersi al Viale della Vittoria. Non sono mancate anche quest'anno le polemiche rispetto al fatto che la parata dei performer non raggiungerà le zone a valle della città come le vie Manzoni e Acrone: una scelta che venne inaugurata dall'amministrazione Firetto per questioni organizzative e "stilistiche" e che è stata adesso confermata per questioni di sicurezza pubblica e gestione delle folle.

Un aspetto, quest'ultimo, che ha fato registrare qualche criticità in questi giorni: i cittadini, infatti, denunciano come a Porta di Ponte, durante la "Fiaccolata" non vi fossero transenne e il pubblico abbia di fatto invaso la strada creando una pericolosa commistione.

Intanto per domani il sindaco ha firmato una specifica ordinanza che vieta ad esempio la vendita di bibite in vetro, come da consuetudine in caso di eventi di questo tipo. 

Ecco come cambierà il traffico 

I provvedimenti più rilevanti a carico dei cittadini saranno però ovviamente le modifiche al traffico: sono numerose le strade chiuse e le aree dove non sarà possibile sostare per consentire un regolare svolgimento della manifestazione.

Si parte da piazza Pirandello, dove sarà imposto il divieto di sosta dalla mezzanotte del 12. Quanti provengono da via Bac Bac, per raggiungere la via Empedocle, la via Garibaldi e la via Orfane/Barone devono transitare per la via Amendola. I residenti di via Orfane/Barone, provenienti da piazza Sinatra, per raggiungere le loro abitazioni possono transitare a sinistra per piazza Pirandello (lato panificio) per immettersi nelle vie.

La via Atenea sarà chiusa al traffico a partire dalle 7 del mattino, mentre  in tutta piazza sarà in vigore il divieto di sosta con rimozione a partire dalla mezzanotte del 12.

Piazza Vittorio Emanuele sarà chiusa al transito in direzione piazza Marconi all'altezza delle Poste, con possibilità per chi proviene dalla via Imera di svoltare a sinistra per via Cicerone, via San Vito e la bretella del viadotto Garibaldi, mentre in piazza Aldo Moro scatterà il divieto di sosta con rimozione ambo i lati sempre dalla mezzanotte del 12 e fino a cessato bisogno in tutta la piazza e chiusura al transito veicolare nelle discese lato Centro Estetica e lato Banca Unicredit.

In piazza Marconi sarà imposto il divieto di sosta sempre dalla mezzanotte del 12, mentre il divieto di circolazione scatterà alle 7. 

Dalla mezzanotte del 12 niente sosta in salita Coniglio e al Viale della vittoria nel tratto tra l'incrocio con piazza Marconi e via Duse. Il traffico sarà bloccato, ma senza divieto di sosta, sempre al viale della Vittoria all'altezza dell'ex caserma dei vigili del fuoco. La via Crispi sarà chiusa anche al transito, in direzione piazza Marconi all'altezza dell'Hotel della Valle, ad eccezione dei residenti e dei veicoli che trasportano persone diversamente abili, e sarà chiusa anche all'altezza dell'incrocio con via Sturzo, con obbligo di svolta a destra verso via Crispi a valle.

Chiuse inoltre via delle Torri, va Empedocle e via Acrone, nel tratto compreso tra l'incrocio con via Esseneto e piazza Marconi, ad eccezione di chi deve raggiungere il parcheggio presente all'interno della stazione ferroviaria. 

Chiusa al traffico anche le vie Demetra e Artemide in direzione verso via Gramsci, tranne per chi deve raggiungere il cimitero. Niente auto anche in via Imera in direzione piazza Vittorio Emanuele e viadotto Garibaldi, tranne che per i residenti.

Sarà chiuso al traffico anche piazzale Rosselli, che ospiterà solo i mezzi degli artisti partecipanti: quindi chi arriva da via Ragazzi del 99 e via Cicerone non potrà girare intorno alla stazione dei bus ma verrà indirizzato verso il viadotto Garibaldi.

Dal pomeriggio i divieti si sposteranno nella zona a valle: a partire dalle 12 del 12 marzo, infatti, sarà chiusa al traffico la via Passeggiata archeologica all'altezza dell'incrocio con via Petrarca, ad eccezione dei residenti; via Panoramica dei templi chiusa in direzione rotonda Giunone; vietato il transito anche a Porta Aurea in direzione Posto di ristoro e anche in viale La Loggia. Chiusa anche via Caduti di Marzabotto nel tratto che concude alla zona di Porta Aurea.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mandorlo in fiore, tutto pronto per la giornata finale: quasi sold out al tempio della Concordia

AgrigentoNotizie è in caricamento