menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una delle sfilate della Sagra del Mandorlo degli scorsi anni

Una delle sfilate della Sagra del Mandorlo degli scorsi anni

"Mandorlo", i titolari di b&b: "I quattro week end vanno confermati"

Giovanni Lopez, titolare dell'associazione che riunisce le strutture ricettive: "La formula del 2016 funzionava, perchè cambiarla?"

Non accennano a finire le polemiche sulla sagra del mandorlo in fiore, che da quest’anno “perde” la parola sagra. Si chiamerà, infatti, solo “Mandorlo in fiore” e ad organizzarla non sarà il Comune, ma il l’Ente Parco archeologico Valle dei Templi.

LEGGI ANCHE: Nè festa, nè sagra: si chiamerà semplicemente "Mandorlo in fiore"

Da più parti si registra una vera e propria levata di scudi contro la decisione degli organizzatori di “cancellare” i quattro week end dello scorso anno. La 72esima edizione della sagra, infatti, si terrà dal 4 al 12 marzo.

Oggi a scendere in campo contro la decisione di cambiare l’impostazione dello scorso anno è stata l’associazione Bed and breakfast Agrigento con il presidente Giovanni Lopez. “Apprendiamo, sbigottiti, dalla stampa che l'Ente Parco, nuovo gestore della sagra del Mandorlo in Fiore, ha annullato – scrivono i titolari di b&b - i quattro week-end che dovevano precedere l'evento vero e proprio; vantaggioso passo avanti che l'anno passato era stato fatto dall'amministrazione comunale”. “Sottolineo “vantaggioso” perchè, di fatto, la passata ed innovativa formula del 2016 – aggiunge Giovanni Lopez - ha portato reali benefici a tutto il comparto turistico, inclusi ristoratori e commercianti. Ed anche la Valle dei Templi ha tratto i suoi benefici in termini di visitatori, poiché parte del flusso venuto in visita ad Agrigento per il Mandorlo in Fiore, ne ha approfittato anche per un tour archeologico. Dal canto nostro, abbiamo ricevuto plausi dai nostri ospiti per la novità dei quattro week-end, che ha arricchito l'offerta della nostra città”.

LEGGI ANCHE: Sagra del mandorlo, nuovo format e nuove polemiche 

"Restiamo anche basiti sul fatto che nessun attore del comparto turistico sia stato invitato – aggiunge Lopez - ad un tavolo tecnico sull'evento da parte dell'Ente Parco. E ad oggi nessuno è stato formalmente avvisato sulla programmazione, cosa che ci impedisce di informare i potenziali ospiti che ci contattano e pubblicizzare l'evento attraverso i nostri canali preferenziali, oltre che formulare offerte ad hoc per le date della manifestazione. Alla luce di tutto questo, ci auguriamo che l'Ente Parco faccia un sensato e corretto passo indietro”.

LEGGI ANCHE: "Mandorlo" e polemiche, Distretto turistico: "Grave errore cambiare le date"

Nei giorni scorsi a pronunciarsi contro la scelta di cancellare i quattro week end erano stati gli albergatori che aderiscono all’Assohotel Sicilia centro meridionale ed il Distretto turistico Valle dei Templi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento