Cronaca

"Calci e pugni durante la gravidanza, poi minacce con l'acido": 25enne ancora a giudizio

Alessandro Rizzo, che nei mesi scorsi è stato arrestato per stalking, finisce a processo anche per i maltrattamenti ai danni dell'ex compagna che sarebbero durati per sei anni

Alessandro Rizzo

Prima l’arresto per stalking perché, secondo l’accusa, avrebbe raggiunto l’ex compagna a Roma, venendo bloccato in tempo dalla polizia, per sfregiarla con l’acido. Adesso il nuovo procedimento per i presunti maltrattamenti che, per sei anni, la donna avrebbe subito prima di “fuggire” nella capitale per sottrarsi all’ex compagno violento.

Il pm Gloria Andreoli ha firmato la richiesta di rinvio a giudizio nei confronti di Alessandro Rizzo, 25 anni. Il giovane, che ha nominato come difensore, l’avvocato Calogero Lo Giudice, il 14 ottobre comparirà davanti al gup Luisa Turco che dovrà decidere se rinviarlo a giudizio, sempre se non dovesse chiedere riti alternativi, per le accuse di maltrattamenti e lesioni. 

La donna sarebbe stata brutalmente pestata con calci e pugni anche durante la gravidanza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Calci e pugni durante la gravidanza, poi minacce con l'acido": 25enne ancora a giudizio

AgrigentoNotizie è in caricamento