rotate-mobile
"Codice rosso" / Licata

Andirivieni della polizia perché maltratta la moglie: la donna trova il coraggio e denuncia il consorte

Dopo un doppio intervento degli agenti che hanno riportato la calma e scongiurato rischi, la vittima si è "ribellata". Già in passato aveva segnalato quanto era costretta a vivere, ma poi aveva rimesso la querela

E' riuscita a trovare il coraggio di denunciare di nuovo. Dopo averlo fatto in passato e dopo aver ritirato la querela, una licatese ha "consegnato" ai poliziotti del commissariato cittadino tutto quello che ha vissuto. Il marito, un quarantanovenne, è stato deferito alla Procura della Repubblica di Agrigento per maltrattamenti in famiglia. 

Negli scorsi giorni, per ben due volte fra mercoledì e venerdì, gli agenti delle Volanti del commissariato di Licata sono dovuti intervenire nell'abitazione della coppia per riportare la calma e, soprattutto, per scongiurare tragedie. A scagliarsi contro la donna era, appunto, il consorte. E non era neanche la prima volta. Poi, comprendendo di non poter più andare avanti in questo modo, rischiando quotidianamente, la licatese ha deciso di vuotare "il sacco" e raccontare tutto ai poliziotti, formalizzando una denuncia. Scontato il fatto che per la donna-vittima sia stato attivato, per proteggerla, l'iter del cosiddetto "codice rosso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Andirivieni della polizia perché maltratta la moglie: la donna trova il coraggio e denuncia il consorte

AgrigentoNotizie è in caricamento