rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
La sentenza / Sciacca

“Maltrattamenti, pugni e schiaffi alla compagna”, il giudice proscioglie 41enne

Era accusato di avere costretto la donna a condurre un regime di vita “incompatibile con le normali condizioni di esistenza”

Un 41enne di Sciacca è finito sotto processo - si legge oggi sul Giornale di Sicilia - per le accuse di maltrattamenti e lesioni personali a danno della propria compagna. In particolare il giudice monocratico Dario Hamel del tribunale di Sciacca ha assolto l’uomo perché il fatto non sussiste per quanto riguarda il reato di maltrattamenti. Ha invece dichiarato il “non doversi procedere”, per mancanza di querela, per il reato di lesioni personali. I fatti contestati risalgono al 2022.

Secondo le accuse l’uomo avrebbe maltrattato la compagna con ingiurie e percosse costringendola ad a un “regime di vita incompatibile con le normali condizioni di esistenza”. In un’occasione ben precisa l’avrebbe colpita con pugni e schiaffi mentre in un’altro episodio le avrebbe causato la frattura scomposta a un dito. 

Per la difesa dell’imputato si trattava di un rapporto sicuramente conflittuale ma non sfociato in violenza. Il pubblico ministero aveva chiesto la condanna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Maltrattamenti, pugni e schiaffi alla compagna”, il giudice proscioglie 41enne

AgrigentoNotizie è in caricamento