"Maltrattamenti all'ex compagna", la Cassazione conferma condanna per 52enne

I fatti contestati all'imputato, Ignazio Sciascia, sono relativi ai primi del 2016

La Cassazione ha confermato la condanna a 3 anni e 4 mesi di carcere inflitta, per maltrattamenti all'ex compagna, a Ignazio Sciascia, 52 anni, originario di Agrigento ma da tempo residente a Marsala. Lo riporta l'Ansa. In primo grado, a fine settembre 2017, a condannare l'uomo era stato il giudice monocratico Iole Moricca. Poi, la sentenza fu confermata dalla Corte d'appello di Palermo. I fatti contestati all'imputato sono relativi ai primi del 2016. E fu proprio in occasione della "Festa delle donne", l'8 marzo 2016, che l'ex compagna, che adesso ha 30 anni, stanca di subire, decise di lasciare il convivente.

In passato, Ignazio Sciascia è già stato condannato sempre per maltrattamenti in famiglia. In quel caso, vittima fu l'anziana madre. Poi, è stato accusato di atti persecutori, maltrattamenti e lesioni in danno dell'ultima convivente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Transenna della Ztl sull'auto comprata 2 giorni prima: 40enne su tutte le furie

  • Incidente sulla statale Agrigento-Raffadali: due feriti in ospedale

  • "Disastro ambientale in via miniera Ciavolotta", imprenditori di mezza provincia l'avevano trasformata in discarica: 44 indagati

  • "Testate all'ex fidanzata per farla abortire", ventunenne rinviato a giudizio

  • "Il direttore mi convocava e mi chiedeva se mio marito era sessualmente all'altezza", racconto choc in aula

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento