Domenica, 14 Luglio 2024
Carabinieri / Licata

"Maltrattamenti contro familiari, atti persecutori ed estorsione": arrestato 45enne

L'uomo non sarebbe riuscito a rassegnarsi alla fine della relazione e per futili motivi connessi alla separazione dall'ex moglie, si sarebbe anche scagliato contro i suoceri, perseguitandoli

Scordare, ossia sradicare dal cuore una persona che si ama, non è facile. C'è chi, soffrendo, accetta la fine della relazione. E chi, invece, non riesce a rassegnarsi. E ogni occasione è buona per ribadire la propria voglia di voler continuare a stare assieme. Comportamenti che spesso, molto spesso, si trasformano in atti persecutori che terrorizzano anche i familiari dell'amata. Così è stato, grosso modo, a Licata dove un quarantacinquenne è stato arrestato dai carabinieri. L'uomo è stato bloccato in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare siglata dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Agrigento. 

Il quarantacinquenne è indagato dei reati di maltrattamenti contro familiari o conviventi, atti persecutori ed estorsione. È stato portato alla casa circondariale "Pasquale Di Lorenzo" di Agrigento. Il 45enne, in questo mese, per futili motivi connessi alla separazione dall'ex moglie, si sarebbe anche scagliato contro i suoceri, perseguitandoli. 

AgrigentoNotizie è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Maltrattamenti contro familiari, atti persecutori ed estorsione": arrestato 45enne
AgrigentoNotizie è in caricamento