rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Il caso / Licata

Maltratta e minaccia di morte l'anziana mamma per avere i soldi per comprarsi la droga: un incubo che dura da 30 anni

Il 50enne è stato collocato - su disposizione del pm, titolare del fascicolo d'inchiesta - in una comunità terapeutica. Ma le strutture sono tutte piene

È stato collocato - su disposizione del pm, titolare del fascicolo d'inchiesta - in una comunità terapeutica. Ma le strutture sono tutte piene, non c'è al momento un solo posto libero. E il 50enne licatese è libero di continuare ad estorcere, come fa da 30 anni a questa parte, denaro alla madre per comprare droga e "farsi". Un incubo quello vissuto dalla 66enne che ha già denunciato - per maltrattamenti in famiglia - il figlio. 

"Pretende i soldi per comprarsi la droga e maltratta la mamma": denunciato

L'uomo è in cura al Sert di Licata, ma a quanto pare userebbe il metadone che gli viene fornito per rivenderlo ad altri tossicodipendenti. E continua, appunto, a minacciare la mamma che quasi quotidianamente sgancia quello che può: da 10 a 50 euro. Perché se non lo fa, la donna viene anche minacciata di morte e talvolta è stata anche aggredita fisicamente.

"Hai visto i miei occhi? Lo vedi che sono pazzo, qualche giorno di questi non so cosa faccio!". Questo grosso modo quello che il 50enne urlerebbe all'anziana madre. Una donna che ha, di fatto, a prescindere da comunità terapeutiche piene o meno, bisogno di aiuto. E alle forze dell'ordine, l'anziana licatese si era rivolta proprio per cercare di trovare una soluzione, salvando, laddove possibile, il figlio tossicodipendente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltratta e minaccia di morte l'anziana mamma per avere i soldi per comprarsi la droga: un incubo che dura da 30 anni

AgrigentoNotizie è in caricamento