rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Sciacca

Danni da maltempo, Marevivo raccoglie 610 chili di rifiuti che sarebbero finiti in mare

L’iniziativa di volontariato, denominata “Adotta una spiaggia”, ha coinvolto numerosi studenti che hanno imparato le norme fondamentali per salvare e proteggere l'ambiente marino

La seconda giornata del progetto “Adotta una spiaggia” ha portato i volontari dell’associazione ambientalista Marevivo e gli studenti dell’istituto comprensivo “Mariano Rossi” allo Stazzone di Sciacca. 

Un lavoro di squadra che ha portato alla raccolta di 48 sacchi di rifiuti, 6 sedie, 9 copertoni e 4 pallet per un totale di 610 chili di rifiuti. La pulizia è stata seguita da un campionamento dei rifiuti consistente nella suddivisione per categorie, conteggio e pesatura. Nel dettaglio, tra i rifiuti più frequenti, sono stati raccolti: 1366 bottiglie di plastica, 119 bottiglie di vetro, 1232 bicchieri di plastica e 551 lattine di alluminio, 1384 pezzi di polistirolo, 220 cotton fioc più tantissimi frammenti di plastica che si erano intrufolati tra le foglie di posidonia oceanica spiaggiata lungo la battigia.

Il progetto è stato avviato lo scorso 5 novembre e, dopo uno stop dovuto al maltempo che ha flagellato la città di Sciacca nello scorso mese, le classi III B, III D, III E e III F hanno ridato dignità al lungomare dello Stazzone devastato dai detriti trascinati fin lì dalla furia della pioggia del nubifragio dello scorso 11 novembre.

Dopo la pulizia gli studenti hanno preso parte a un laboratorio di biologia marina tenuto dagli educatori ambientali Luisa, Marco, Martina e Stefano e hanno poi incontrato Leonardo Angelo Pumilia, presidente del Borgo dello Stazzone, che ha parlato della storia del borgo e della Baia del Corallo di Sciacca.

“Trasmettere i valori del volontariato e del rispetto dei beni comuni – ha detto il delegato regionale di Marevivo Onlus Fabio Galluzzo – per noi è importante, specie quando si tratta di uno dei beni più importanti che abbiamo: il mare. Per la prima volta, allo Stazzone di Sciacca stiamo portando avanti un progetto articolato che, oltre alla pulizia mensile da parte dell’istituto comprensivo “Mariano Rossi", prevederà un’azione di sensibilizzazione rivolta alla popolazione e a chi risiede o a chi svolge un’attività lavorativa in quella zona, poiché bisogna anche agire a monte”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Danni da maltempo, Marevivo raccoglie 610 chili di rifiuti che sarebbero finiti in mare

AgrigentoNotizie è in caricamento