rotate-mobile

Maltempo, 700 abitazioni senza acqua e luce e strade invase da acqua e fango il prefetto: “Tante le criticità, al lavoro per risolvere i problemi”

Nella sede territoriale del governo è stato allestito il centro di coordinamento dei soccorsi nelle zone maggiormente colpite dall'ondata di temporali e piogge alluvionali

“La situazione rimane critica a Menfi e a Sciacca, sono state tratte in salvo le persone che si trovavano in situazioni di pericolo. Si è resa necessaria l'evacuazione di tante famiglie a Sciacca per il crollo di un muro antistante due palazzi, persone che hanno trovato ospitalità dai parenti e in strutture alberghiere”. Così a margine di una riunione del centro di coordinamento dei soccorsi, dai microfoni di AgrigentoNotizie ha parlato il prefetto di Agrigento Maria Rita Cocciufa che si è anche soffermata sullo stato in cui versa la viabilità provinciale e rilanciato un appello alla prudenza alla popolazione. “Per quanto riguarda la viabilità – ha detto il prefetto di Agrigento - ci sono diverse criticità, soprattutto sulle strade secondarie. Mi rivolgo alla popolazione al quale consiglio di evitare, per oggi, di uscire di casa soprattutto se non si hanno motivi urgenti ed evitando di percorrere le strade provinciali che sono invase da acqua e detriti”.

Strade smembrate, auto risucchiate dal fango, crolli a raffica e più famiglie evacuate: è l'inferno nell'area Nord della provincia

Fra gli effetti della violenta ondata di maltempo ci sono anche le interruzioni di energia elettrica e i possibili disagi alla distribuzione idrica nelle zone maggiormente colpite. “Stiamo monitorando anche la situazione delle forniture di energia elettrica e idrica – ha precisato il pretto Cocciufa - l'acquedotto di Sciacca e di Menfi non sono al momento raggiungibili, provvederemo al ripristino non appena le condizioni meteo lo permetteranno. Nel circondario di Sciacca e di Menfi, circa settecento abitazioni sono momentaneamente prive di energia elettrica, ma Enel sta comunque lavorando per risolvere i problemi. Voglio ringraziare tutti gli attori del sistema di protezione civile che – conclude il prefetto di Agrigento - si stanno spendendo incessantemente, la macchina dei soccorsi sta funzionando bene e fortunatamente fino ad adesso, non si sono registrati danni a persone”.

Il vortice Mediterraneo è sempre più vicino, l'appello del prefetto: "Non uscite di casa per nessun motivo, situazione di grandissimo rischio"

La frana di Sciacca

Video popolari

Maltempo, 700 abitazioni senza acqua e luce e strade invase da acqua e fango il prefetto: “Tante le criticità, al lavoro per risolvere i problemi”

AgrigentoNotizie è in caricamento